Prisma Taranto: il tuo tempo è ora!

 

Gara 3 al Palamazzola può regalare un sogno
pubblicato il 18 Maggio 2021, 15:58
4 mins

Il 21 maggio 2020 con un improvviso comunicato stampa fu annunciato il ritorno della Prisma Taranto nel volley nazionale con l’acquisizione del titolo sportivo di serie A/2 maschile. A distanza di un anno circa questa società, partita praticamente da zero, si ritrova ad un passo dalla Superlega.

Domani sera al Palamazzola, ore 18.00, gara 3 delle finali play-off contro Brescia potrebbe regalare al club rossoblù, in vantaggio 2-0 nella serie, una gioia inattesa. Già perché i due motori principali del progetto, il presidente Bongiovanni ed il vice-presidente Zelatore, avevano dichiarato ad inizio stagione che era già una vittoria esserci. Essere ritornati in A/2, in un momento che possiamo definire certamente drammatico per tutti i settori della vita sociale a causa della pandemia, era giù uno spiraglio di luce in fondo al tunnel. I due massimi dirigenti hanno sempre affermato che lo avevano fatto per regalare un po’ di spensieratezza ai propri concittadini che hanno vissuto mesi di paura, tristezza, incertezza. Ed ora un mattoncino dopo l’altro – (l’allestimento della squadra, dell’organigramma dirigenziale, dello staff tecnico e medico, la preparazione pre-campionato, il girone di andata chiuso al secondo posto, l’accesso ai play-off direttamente ai quarti di finale da seconda classificata, la qualificazione alle finali dopo aver eliminato Cantù e Cuneo) – con l’apporto prezioso del manager tecnico Vincenzo Di Pinto – specialista in promozioni, ben cinque, tutte nella sua amata Puglia –  la SSD Prisma Taranto Volley si ritrova ad un passo dalla gloria.

Ma guai a pensare che Brescia abbia alzato bandiera bianca. La compagine lombarda, vera sorpresa della stagione, scenderà in riva allo Jonio per tentare di allungare la serie. Cisolla e compagni venderanno cara la loro pelle pallavolistica anche se sono un po’ stanchi – come emerso in gara 2- essendo partiti dalle retrovie (ottavi in campionato, hanno disputato un turno di qualificazione in più eliminando Castellana Grotte agli ottavi di finale, poi Bergamo ai quarti e Siena in semifinale).

Ci sarà, comunque, ancora da battagliare sottorete e questo capitan Coscione e compagni lo sanno bene. Se giocheranno come hanno fatto nelle prime due gare di queste finali, ossia attenti –concentrati-determinati, allora la strada che conduce alla promozione sarà quella già tracciata in questa ultima settimana.

A presentare l’incontro tra Taranto e Brescia è lo schiacciatore Simone Parodi«Mi aspetto una partita più simile alla prima. In gara-2, i lombardi non sono riusciti ad esprimersi al massimo: affronteremo una squadra arrabbiata e che combatterà, fino alla fine, per prolungare la serie. Noi, ovviamente, cercheremo di chiudere i giochi nel nostro palazzetto. Sarà importante partire bene, sia in battuta che a muro, cercando di sfruttare le nostre qualità per portare a casa la partita: sarebbe un grandissimo risultato per tutti quanti noi. In gara-3 credo sia fondamentale ripetere la prestazione di tre giorni fa a Brescia. Non dobbiamo sottovalutare l’avversario, che verrà a Taranto per giocarsi tutte le sue carte: avvertiremo della tensione, magari, nelle prime fasi del match ma dobbiamo essere bravi a convertirla in energia positiva per portare a casa il risultato».

La gara potrà essere seguita, come di consueto, in diretta sul canale YouTube della Lega Pallavolo Serie A al seguente link:

https://www.youtube.com/watch?v=NrAJy5xCNkQ

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)