Versienti e Matute: tanta sostanza

 

Le pagelle di Molfetta-Taranto
pubblicato il 17 Maggio 2021, 09:36
4 mins

Dopo il tonfo casalingo con il Portici il Taranto reagisce nel migliore dei modi andando a vincere con autorità sul campo del Molfetta che sinora in casa aveva perso una sola volta. Attenta, concentrata, ben messa in campo la squadra rossoblù ha chiuso la partita nel primo tempo e l’ha ben gestita nella ripresa anche quando per circa trenta minuti si è ritrovata in inferiorità numerica. Anzi è riuscita anche a fare il tris di reti. Un successo importantissimo anche alla luce del pareggio tra Picerno e Casarano. La vetta del girone H è consolidato (+6 sul Picerno che mercoledì recupererà la gara interna con la Puteolana) a quattro giornate dal termine della stagione.

Ecco le pagelle di Molfetta– Taranto 1-3 :

CIEZKOWSKI 6,5: un paio di buoni interventi a confermare che tra i pali è ormai una sicurezza.

BOCCIA 6: psicologicamente rinfrancato dopo l’errore grave commesso contro il Portici, disputa una partita senza sbavature.

G.RIZZO 6: torna anche lui ad essere un baluardo difensivo di sicuro affidamento.

SILVESTRI 6: fa cose semplici e senza tanti fronzoli ma certamente utili alla squadra.

FERRARA 6,5: buon approccio alla gara, dalle sue parti si rischia poco. Si lancia in qualche sortita offensiva da una delle quali nasce il cross per il raddoppio rossoblù.

DIABY 6,5: pur collezionando subito il solito cartellino giallo, riesce a contenere la sua irruenza e a dare nerbo al centrocampo jonico. Bravo nel seguire l’azione che lo ha portato al tap-in vincente sotto porta nell’occasione del raddoppio (dal 66’MASTROMONACO 6: avvia il contropiede che porta al terzo gol).

TISSONE 6: con due corridori al suo fianco come Diaby e Matute è più facile gestire la sfera e coordinare l’impostazione.

MATUTE 7: presenza in campo che si fa sentire sia in fase di interdizione che in quella di inserimento in avanti. Ha due buone occasioni, una la spreca da ottima posizione, l’altra vede terminare una sua conclusione dalla distanza sulla traversa.

VERSIENTI 7: sulla sua fascia di competenza è quasi padrone. Tatticamente disciplinato riesca ad essere giocatore di equilibrio. Sfiora il gol nel primo tempo. Gol, quello del 3-0, che arriva nella ripresa grazie ad una bella azione personale (dal 89’ SANTARPIA S.V.).

DIAZ 6: segna una rete da grande opportunista quale è. Per il resto il solito prezioso lavoro tattico(dal 52’ ALFAGEME 5,5: entra per dare un pizzico di imprevedibilità all’attacco ma soprattutto per tenere palla, la condizione fisica non lo assiste e viene sostituito dal 90’ da CORADO S.V.).

N.RIZZO 6,5: mezzo voto in meno per il giallo, il secondo del match, rimediato per simulazione al minuto 65 che avrebbe potuto creare grandi difficoltà alla sua squadra che lascia in inferiorità numerica per circa mezz’ora. Precedentemente è stato molto attivo e vivace: entra nei primi due gol e poi si procura ben tre occasioni per trovare gloria personale, in una di queste colpisce la traversa con un colpo sotto a tu per tu con il portiere del Molfetta.

LATERZA 7 : pur nell’emergenza (assenti su tutti due leader della squadra come Guastamacchia e Marsili, senza dimenticare Falcone, Corvino e Guaita) cambia modulo passando al 4-3-3 che nelle occasioni in cui è stato attuato sin dal primo minuto ha portato sempre buoni frutti. Irrobustisce il centrocampo con Matute e Diaby e nei tre davanti inserisce Versienti che gli garantisce equilibrio nella doppia fase. Squadra compatta, tosta che rischia poco o nulla.

 

Condividi:
Share

Un Commento a: Versienti e Matute: tanta sostanza

  1. Salvatore Albano

    Maggio 18th, 2021

    Mene me … ca stoc’a fazze già le bigliette pa serie C. Forza ragazzi.

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)