Asl Taranto revoca appalto trasporto disabili

 

All'azienda Tundo dopo mesi di polemiche e proteste. La Cgil chiede l'internalizzazzione del servizio
pubblicato il 03 Maggio 2021, 17:31
52 secs

“Grazie alle iniziative congiunte della Filt Cgil, della Cgil Funzione Pubblica di Taranto e alle numerose proteste dei dipendenti addetti al trasporto/assistenza, si chiude una dolorosa pagina in merito all’affidamento del trasporto disabili alla ditta Tundo che, non solo su Taranto, ha sempre disatteso gli impegni assunti, in relazione agli adempimenti contrattuali cui era impegnata; battaglia che ha impegnato la Cgil trasporti e la funzione pubblica di Taranto in una dura vertenza sin dal novembre 2020 e che ha visto il punto più forte non meno di un mese fa, a sostegno del servizio e della mancata, mai puntuale e precisa retribuzione ai dipendenti”. E’ quanto dichiarano in una nota Francesco Zotti della Filt Cgil Taranto e Mimmo Sardelli della FP Cgil Taranto.

“Pertanto accogliamo con favore la decisione della revoca dell’appalto alla ditta Tundo da parte dell’Asl di Taranto. Auspichiamo che il nuovo affidamento renda giustizia ai lavoratori e agli utenti di questo servizio, che non meritano un tale comportamento. La vicenda è emblematica di ciò che da tempo denunciamo. I servizi pubblici devono rimanere nel perimetro pubblico. Quindi, riteniamo che questo sia solo un primo passo verso la internalizzazione del servizio. Bisogna preservare la piena funzionalità del sistema pubblico, per evitare di ritrovarsi ad affrontare nuovamente simili situazioni. I lavoratori e i cittadini non meritano tutto questo” concludono i due sindacalisti.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)