Ex Ilva, il MiSE convoca i sindacati

 

Per il prossimo 11 maggio: obiettivo riprendere il confronto sul futuro del siderurgico. Confermata iniziativa Usb del 22, per il 24 è previsto uno sciopero
pubblicato il 20 Aprile 2021, 20:54
2 mins

I sindacati generali e dei metalmeccanici (Cgil, Cisl, Uil, Ugl ed Usb) sono stati nuovamente convocati al MiSE (ministero dello Sviluppo Economico) per discutere sul futuro dell’ex gruppo Ilva, il prossimo 11 maggio. La convocazione è del ministro dello Sviluppo, Giancarlo Giorgetti, ed è allargata anche al ministero del Lavoro. 

E’ dunque probabile che al momento possa essere sospeso, anche se notizie ufficiali in tal senso non sono ancora arrivate, lo sciopero di 24 ore indetto da Fim, Fiom e Uilm per venerdì 23 aprile, con manifestazione al MiSE, per denunciare “la gestione fallimentare della fabbrica, dire no ai licenziamenti discriminatori e chiedere individuazione di risorse economiche dedicate alla realizzazione di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria; l’introduzione di misure a salvaguardia della salute dei lavoratori e dei cittadini, il corretto utilizzo della cassa integrazione. Ed ancora la salvaguardia della clausola occupazionale per i lavoratori di Ilva in As, le risposte sulle questioni dell’appalto, lo smaltimento dell’amianto residuo in azienda in tempi celeri ed i benefici previdenziali”.

Il giorno prima, il 22 aprile, si terrà invece l’iniziativa organizzata dall’Usb, che invoca chiarezza sul futuro industriale’ dopo l’ingresso dello Stato al fianco di ArcelorMittal nella compagine societaria (che assumerà la denominazione di Acciaerie d’Italia) e chiede il reintegro del lavoratore Riccardo Cristello, licenziato per la condivisione di un post ritenuto denigratorio. Alle ore 11, in via Molise, davanti al Ministero dello Sviluppo economico, è annunciato un presidio dei “lavoratori ArcelorMittal ed ex Ilva in As, l’impiegato licenziato con i suoi legali, parlamentari della Camera e del Senato e una delegazione di lavoratrici e lavoratori dell’Alitalia in lotta”.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)