Prisma Taranto: in semifinale c’è Cuneo

 

Gara 1 mercoledì sera al Palamazzola
pubblicato il 19 Aprile 2021, 12:47
2 mins

Sarà Cuneo l’avversario della Prisma Taranto nella serie di gare della semifinale play-off del campionato di A/2 maschile. La squadra piemontese ha sconfitto nettamente in casa per 3-0 Reggio Emilia in gara 3 dei quarti di finale, qualificandosi.

Mercoledì sera, dunque, alle 19 al Palamazzola andrà in scena il primo atto di questa sfida tra due club gloriosi che proprio in questa stagione si sono riaffacciati nel panorama della pallavolo nazionale.

Le altre date della serie sono: domenica 25 aprile (Cuneo-Taranto), domenica 02 maggio (Taranto-Cuneo) e poi le eventuali altre due gare, qualora ce ne fosse bisogno il mercoledì 5 maggio (Cuneo-Taranto) e domenica 9 maggio (Taranto-Cuneo). Passa il turno la squadra che vince tre gare.

Dall’altra parte del tabellone clamorosa eliminazione di Bergamo che era stata protagonista incontrastata della stagione regolare (aveva chiuso al primo posto con 7 punti di vantaggio proprio su Taranto). Fatale il derby con Brescia che ha vinto al tie-break del quinto set la gara decisiva espugnando il campo dei bergamaschi. Brescia affronterà Siena nell’altra semifinale.

L’esclusione di Bergamo è una buona potenziale notizia per Taranto che, qualora dovesse qualificarsi per la finale, avrebbe a disposizione 3 gare u 5 in casa essendo la migliore classificata della regular season.

Ovviamente capitan Coscione e compagni toccano ferro perché la strada da percorrere verso la finale è ancora lunga ed insidiosa.

“Arrivati a questo punto della stagione qualsiasi avversario è duro da affrontare” ha affermato nei giorni scorsi il libero della Prisma Taranto, Riccardo Goi: “Dobbiamo pensare soprattutto a noi stessi, ad avere un buon ritmo di gioco. Siamo carichi, la società, con il presidente Bongiovanni ed il vice presidente Zelatore in testa, ci è molto vicina, anche in modo paternale. C’è un continuo dialogo quasi come tra genitori e figli e questo non può che farci piacere. Sentiamo la loro fiducia”.

 

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)