Cziekowski parate super – Tissone faro

 

Le pagelle di Fasano-Taranto
pubblicato il 18 Aprile 2021, 18:26
4 mins

Il Taranto che vince a Fasano 2-1 è una squadra decimata dalle assenze ma che mostra una forza mentale tale da riuscire  a portare a casa i tre punti anche rischiando qualcosa. Lo dimostra il fatto che dopo aver subito il pari si è immediatamente gettato in avanti per trovare il gol risolutore, arrivato, infatti, dopo appena un paio di minuti. E‘ stata una partita piacevole, scoppiettante, agonisticamente intensa.

Ecco le pagelle :

CIEZKOWSKI 7,5: compie quattro parate decisive che evitano al Fasano di passare in vantaggio nel primo tempo e di pareggiare subito nel secondo. Soccombe solo di fronte ad un preziosismo (tiro a giro di sinistro che si infila sotto l’incrocio dei pali) di uno dei tanti argentini del Fasano (Gentile).

BOCCIA 6: dalla sua parte il Fasano prova a sfondare più volte. Gara attenta.

RIZZO 6: davvero brutto cliente il brasiliano Dambros che in un paio di occasione sfugge al suo controllo. Prestazione comunque abbondantemente sufficiente.

GUASTAMACCHIA 6,5: niente di nuovo. Pilastro della difesa e bravo anche ad uscire dalla sua area di rigore palla al piede.

VERSIENTI 6: grande dinamismo e foga agonistica nel primo tempo. Nella ripresa lavoro soprattutto tattico.

DIABY 6: gioca senza strafare per evitare di essere troppo irruente. Il cartellino giallo lo rimedia comunque perché intercetta con una mano, un pallone a metà campo. Diligente.

TISSONE 7: gran partita. Dai suoi piedi partono tutte le azioni più pericolose del Taranto. Visione di gioco di qualità assoluta. Tenta anche il tiro da fuori. Il ruolo di play basso è quello suo.

MASTROMONACO 6,5: tra i giocatori più criticati, spesso a ragione, dai tifosi. Ma questa volta la sua è una prestazione senza sbavature. Cross perfetti e assist importanti come quello per il secondo gol del Taranto.(dal 85’ SHEHU S..V.: ).

FALCONE 6: viene messo fuori gioco da un intervento sulle caviglie da parte di un avversario. Stava giocando con la consueta intraprendenza (dal 27’ N.RIZZO 6 :impiega qualche minuto per trovare la giusta collocazione in campo ma con la palla tra i piedi sa sempre cosa fare. Colpisce un palo clamoroso con un sinistro a giro dalla distanza) – (dal 66’ MATUTE 7: irrobustisce il centrocampo ed in più si inserisce in fase offensiva per mettere a segno il gol partita. Mezzo voto in più per la professionalità al servizio del gruppo di uno che giocherebbe titolare in qualsiasi squadra).

DIAZ 5,5: solito sacrificio tattico. Vede la porta solo al primo minuto di gara poi non incide.

CORVINO 6,5: basta uno scatto decisivo sulla sinistra per creare scompiglio alla retroguardia del Fasano. Atterrato al minuto 49 in area di rigore, realizza il penalty con grande sicurezza mettendo il pallone sotto l’incrocio, spiazzando il portiere (dal 94’GUAITA S.V.).

LATERZA 7 : ha forgiato un gruppo granitico in grado di far fronte alle tante defezioni che settimana dopo settimana accorciano gli uomini a disposizione. Mentalità da squadra ormai consapevole della propria forza instillata da un allenatore che anche questa volta azzecca il cambio giusto (Matute per N.Rizzo) senza aver paura di togliere un uomo già subentrato.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)