Il Pums entra nel contratto di servizio di Kyma Mobilità

 

pubblicato il 08 Aprile 2021, 09:24
2 mins

Con l’approvazione in Giunta di alcune importanti modifiche, il contratto di servizio di Kyma Ambiente diviene sempre più rispondente alle prospettive del Pums, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile varato dall’amministrazione Melucci nel 2019. Lo riferisce una nota di Palazzo di città.

In previsione della progressiva attuazione del piano, i cui effetti a regime saranno il decongestionamento del traffico, l’abbattimento delle emissioni e un radicale cambiamento della mobilità cittadina, l’esecutivo guidato da Rinaldo Melucci ha rivisto alcune clausole riguardanti il contratto con Kyma Mobilità, soprattutto per quanto riguarda l’affidamento della gestione dei parcheggi pubblici, estendendone la durata fino al 31 dicembre 2026.

«Uno degli obiettivi del nuovo Pums – ha spiegato Paolo Castronovi, assessore all’Ambiente e alle Società Partecipate – sarà la riduzione del traffico veicolare di puro attraversamento in quelle zone in cui il traffico tende naturalmente a congestionarsi. Grazie all’ausilio di nuove tecnologie elettroniche, come la lettura delle targhe, spingeremo i cittadini che devono solo attraversare la città a utilizzare il Ponte Punta Penna».

«Le misure approvate in Giunta – ha poi commentato Gianni Cataldino, assessore alla Polizia Locale e Mobilità – svilupperanno ulteriormente la nostra sinergia con Kyma Mobilità. L’obiettivo finale del Pums è rendere fluido e scorrevole il traffico in tutta la città, scoraggiando l’utilizzo dell’auto privata e incentivando l’uso di mezzi alternativi. In tal senso abbiamo già fatto passi da gigante, con 24 nuovi autobus ibridi in circolazione da gennaio, e completeremo con le nuove linee BRT. Taranto sta cambiando!».

«Kyma Mobilità – ha detto la presidente Giorgia Gira – gestirà anche i parcheggi di scambio all’ingresso della città, ‘Cimino’ e ‘Croce’. Qui, al fine di agevolare e incentivare la mobilità sostenibile, saranno introdotti sistemi di scambio per i passeggeri tra autobus extraurbani e autobus urbani, nonché tra veicoli privati e autobus urbani, nonché biciclette, motocicli o monopattini da noleggiare sul posto. In questi parcheggi, infine, sarà anche attivato il servizio ‘park and ride’ che prevede la sosta gratuita delle autovetture per chi acquista un biglietto per usare l’autobus per recarsi in città».

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

2 Commenti a: Il Pums entra nel contratto di servizio di Kyma Mobilità

  1. angelo marturano

    Aprile 8th, 2021

    PREDICARE BENE E RAZZOLARE MALE
    Le regole innanzi enunciate, cioè scoraggiare l’uso dell’auto privata e incentivare l’uso di mezzi alternativi, non valgono per i nostri Amministratori Comunali: ad essi, nei giorni di Consiglio, viene riservato il parcheggio di via Pr. Amedeo con apposita ordinanza !!!

    Rispondi
  2. Fra

    Aprile 9th, 2021

    Quante favole questa amministrazione ,tra Pinocchio e la bella addormentata o la Sirenetta ci avete arriccsciut.

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)