Discarica Vergine, AttivaLizzano “non indietreggia”

 

In un post sulla pagina ufficiale facebook l'associazione, non senza qualche polemica, chiama l'intera cittadinanza a non abbassare la guardia
pubblicato il 07 Aprile 2021, 17:45
3 mins

“Cosa posso fare per il mio paese?”. Questa è la domanda che 11 anni fa si sono fatti i primi fondatori di AttivaLizzano, una domanda che ha accompagnato i successivi 11 anni dell’associazione: “Che è stata croce, per alcuni, e delizia per molti della lotta per i diritti civili ed ambientali di questo nostro territorio martoriato dall’inquinamento” si legge in un post sulla pagina facebook ufficiale dell’associazione.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2021/03/19/discarica-vergine-nel-futuro-nuova-riapertura/)

“La nostra battaglia per la chiusura definitiva della discarica ex Vergine (oggi Lutum) oggi ci propone una nuova sfida, la probabile riapertura della stessa nonostante fosse stato accertato il disastro ambientale e il relativo inquinamento delle falde – affermano dall’associazione -. Ci pare incredibile ed assurdo che gli organi competenti possano far finta che questa bomba ecologica sulla quale siamo seduti non esista, è incredibile e vergognoso che chi può fermare questo scempio latiti come sempre. Ricordiamo che pur essendo attaccata alle nostre case la discarica è ancora territorio di Taranto”.

L’associazione AttivaLizzano rimarca che “in tutti questi mesi non ha mai smesso di lavorare, nonostante la pandemia, per essere pronta a non indietreggiare neanche di un centimetro nella lotta per la chiusura definitiva della discarica, per la salvaguardia del nostro ambiente e per le ricadute sociali ed economiche che il nostro territorio merita e deve avere. Ricordiamo a tutti, con forza, che tutti i membri di AL sono semplici volontari che invece di perdere tempo a fare i tuttologi del web hanno scelto di dedicare parte delle proprie vite, piene di impegni e di lavoro reale, a difesa dei diritti dei propri concittadini, del proprio territorio e delle sue relative bellezze” viene sottolineato in un post che sa anche di polemica locale.

“In queste ultime settimane sta ritornando forte la puzza dei veleni, la state sentendo eh? Se mai ti venisse in mente di chiederti “Cosa sta facendo a riguardo AttivaLizzano?” ci teniamo a precisare che AL sta facendo tutta la sua parte, ma questo alla tua coscienza non può bastare perché la nostra parte senza la tua potrebbe non essere sufficiente, ci aspettiamo di essere in moltissimi dalla stessa parte, in difesa della legalità, dei diritti, dell’ambiente” concludono dall’associazione.

(leggi gli articoli sulla discarica Vergine https://www.corriereditaranto.it/?s=vergine)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)