Rigenerazione Città vecchia, ANCE: “C’è il giusto approccio”

 

pubblicato il 31 Marzo 2021, 16:44
2 mins

Con la presenza costante dei vigili urbani ed il bando per l’insediamento delle attività commerciali, iniziative appena annunciate dall’Amministrazione comunale, prende sempre più corpo il disegno di rigenerazione urbana della Città Vecchia.

“E’ questo il giusto approccio – afferma il presidente ANCE Taranto De Bartolomeo – progetti ed interventi materiali sul tessuto urbano dell’Isola da un lato, servizi al vivere e sostegni alle attività economiche dall’altro, per una nuova quotidianità che deve essere riscoperta unitamente al valore storico del patrimonio immobiliare”.

D’altronde, come detto ripetutamente, la Città Vecchia deve poter essere un pezzo di città normale dove poter vivere, lavorare ed intrattenersi. Questa la direzione e questo il grande sforzo corale da compiere, amministrazione e cittadini, privato profit e privato sociale, perché a rigenerarsi deve essere un intero organismo urbano nel quale devono poter regolarmente pulsare vite, socialità, cultura ed attività economiche.

“Come ANCE continuiamo da tempo a misurarci con questa sfida e negli anni tra approfondimenti, analisi e proposte, abbiamo maturato convinzioni e conoscenze, messo a fuoco criticità ma soprattutto opportunità di intervento. Dalle analisi di scenario, attuali e prospettiche, riteniamo vi siano presupposti nuovi e decisivi, grazie alle tante discontinuità con il passato introdotte dall’Amministrazione, per superare le tradizionali remore e pensare di passare all’azione, progettare – prosegue il massimo dirigente dell’organizzazione dei costruttori edili -. Il tempo delle attese sta per finire e dunque ci auguriamo che tutte le forze attive della città guardino con convinzione al processo di rigenerazione della Città Vecchia, un processo che è già partito e che è destinato a prendere sempre più forza in un futuro ormai certo, scandito dai tempi di una programmazione che sembra non conoscere soste”.

“Per parte nostra – conclude De Bartolomeo – siamo pronti ad offrire spunti e contributi a quanti vorranno con noi contribuire alla rigenerazione della Città Vecchia, perché è tempo di costruire quel grande apporto privato in grado di innestarsi e dare valore all’opera pubblica di risanamento e rilancio”.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Un Commento a: Rigenerazione Città vecchia, ANCE: “C’è il giusto approccio”

  1. Fra

    Marzo 31st, 2021

    Pezzi di città che pagano le tasse invece sono dimenticate e isolate dal resto della città ,non c’è peggiore sordo di chi non vuole sentire . Di quali attività parlate ? Adesso bisogna pensare bene cosa aprire visto le tante attività non necessarie e che da due anni soffrono una crisi senza fine ,e voi sprecate del tempo inutile per un posto che cade in rovina ed è composto da gente che poco sa cosa sia la civiltà umana , pensate a chi paga e non vede neanche una pensilina o una strada asfaltata ,l’acqua ,la fogna ,illuminazione . È un male che la gente non dica la verità o non si esprima per dire che scempio di città viviamo ,poveri a noi sempre le ultime pecore del gregge resteremo!!

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)