Taranto a Brindisi per la zampata vincente

 

Distanziare ancora il Casarano in attesa dei suoi recuperi
pubblicato il 27 Marzo 2021, 14:04
2 mins

Dopo la convincente vittoria casalinga di mercoledì contro il Molfetta, il Taranto  vuole proseguire la striscia vincente per rimanere in vetta alla classifica e distanziare ulteriormente il Casarano, la cui gara con il Nardò è stata rinviata.

Domenica ci sarà la trasferta a Brindisi che sta attraversando un momento difficile, dovuto anche ad una situazione societaria poco chiara. La sconfitta di Portici, contro un avversario non irresistiibile, ha acuito il malessere all’interno del clan biancoazzurro. Il ruolino di marcia degli ultimi tempi è davvero poco confortante: solo una vittoria nelle ultime 13 partite, poi 6 pareggi e 6 sconfitte. I biancazzurri sono adesso 13esimi a quota 23 punti, e sono dentro la pericolosa zona playout. Con 17 reti all’attivo sono il peggior attacco del girone H.

Tra i giocatori fa tenere d’occhio, l’esperto centrocampista offensivo Forbes, classe ‘86, e iil fresco ex rossoblù Calemme, trequartista., Da segnalare la presenza di un tarantino doc come Boccadamo, laterale difensivo classe ’99, cresciuto nel vivaio rossoblù,

“Già da mercoledì scorso, dopo aver analizzato la gara contro il Molfetta, la nostra testa è a questa partita” – ha dichiarato mister Laterza nel corso della conferenza stampa tenutasi alla vigilia di Brindisi-Taranto – “è una partita complicata, difficile come tutte le altre. Giocare ogni 3 giorni non è facile e affrontiamo una squadra che viene da una sconfitta e che avrà tanta voglia di riscattarsi. Noi vogliamo dare continuità al nostro percorso e andremo a Brindisi per giocare una delle nostre miglior partite”

Sulla situazione infortuni il tecnico del Taranto, precisa: “Per Brindisi non recuperiamo nessuno e anzi perdiamo anche Santarpia. Dovrebbe aver rimediato uno stiramento non molto grave ma aspetteremo qualche giorno per capire meglio la sua situazione clinica”. Dunque Santarpia si aggiunge ai vari Guaita, Sposito, Gonzales, Alfageme e Corado, con gli ultimi due che però sono sulla via del recupero.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)