Tragedia a Massafra: uomo uccide moglie e suocera

 

A compiere l'insano gesto un 61enne ricercato dai Carabinieri: ha minacciato di uccidersi. Le vittime avevano 65 e 91 anni
pubblicato il 15 Marzo 2021, 19:57
2 mins

Un uomo ha ucciso moglie e suocera nell’appartamento di famiglia in via Leonardo Da Vinci al centro di Massafra, in provincia di Taranto. Poi è fuggito a bordo della sua auto e adesso è ricercato dai carabinieri della locale Compagnia e del comando provinciale di Taranto. Le vittime avevano rispettivamente 65 e 91 anni. L’omicida non ha usato armi da fuoco, anche perché non ne possedeva, ma un altro tipo di oggetto contundente che però al momento non è stato individuato, né ipotizzato a causa delle condizioni in cui i cadaveri sono stati trovati, in stanze diverse dell’appartamento, lasciate in un lago di sangue. Sul posto la sezione investigazioni scientifiche dell’Arma, il pm di turno della Procura di Taranto, Marco Colascilla Narducci, e il comandante provinciale dei carabinieri Luca Steffensen.

Questa la nota ufficiale del Comndo provinciale dei carabinieri. Alle 17.00, Antonio Granata, 61 anni, residente a Massafra, Via Da vinci, contattava il 112 riferendo di aver tolto la vita, in casa, alla moglie classe ’55 e alla suocera classe ’21, al culmine di un acceso diverbio, con un coltello.

Prima di chiudere la conversazione rendendosi irreperibile, l’uomo aggiungeva altresì che si sarebbe allontanato dal luogo del delitto con l’intento di togliersi la vita. I carabinieri della Compagnia di Massafra e del Nucleo Investigativo di Taranto, che si occupano del caso, giunti sul posto, hanno riscontrato la presenza dei cadaveri delle 2 donne. Sono in corso indagini al fine di rintracciare l’autore del duplice omicidio e capire le ragioni che lo hanno indotto a compiere l’insano gesto. Sul luogo del delitto si è recato anche il PM in turno presso la Procura della Repubblica di Taranto.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)