Il resoconto del Campionati italiani di marcia

 

La manifestazione è stata ospitata a Grottaglie domenica scorsa
pubblicato il 09 Marzo 2021, 09:18
5 mins

Grottaglie ha ospitato domenica scorsa il “Campionato Italiano Individuale di Marcia su Strada”. L’importante manifestazione sportiva, promossa dall’Asd Atletica Grottaglie e dal Comune di Grottaglie, ha avuto anche un significato simbolico diventando una tappa per la ripartenza del programma di iniziative di “Grottaglie 2020-2021 Città europea dello sport”, rimodulato a causa delle restrizioni dovute alla pandemia.

I RISULTATI

L’Atletica Amatori Acquaviva è stata la società sugli scudi nella 2^ prova dei Campionati di Società di Marcia organizzati dall’Atletica Grottaglie in collaborazione con il Comitato Regionale Fidal Puglia. Sul percorso ad anello conferma le previsioni della vigilia e conquista il 1° posto nella classifica per società della categoria junior femminile, il 3° in quella Allievi femminile ed il 5° in quella junior maschile. Nella speciale classifica “Combinata” (Senior-Promesse, Junior, Allievi) la società barese si conferma al 1° posto dopo le prime due prove davanti al Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle.

LE GARE – SENIOR / PROMESSE. In chiave pugliese, buon 3° posto di Francesco Fortunato (FF.GG) nella gara senior-promesse sui 20km. Il marciatore ex Aden Molfetta chiude al terzo posto nel crono di 1:22.15. Da segnalare anche il 10° posto di Vito Di Bari (oggi tesserato per la Virtus Lucca – 1:28.38), il 15° di Carmine Greco (Don Milani Mottola – 1:43.26) ed il 17° di Vincenzo Pontrandolfo (Amatori Acquaviva – 1:49.57).

JUNIOR. La gara riservata agli junior parla pugliese grazie a Pietro Notaristefano (Don Milani) e Nicola Lomuscio (Amatori Atletica Acquaviva). Il tarantino, campione italiano indoor 2021, chiude al 3° posto (1:08.42) precedendo proprio l’amico rivale barese che ferma i cronometri sul tempo di 1:09.46. Nella stessa categoria la prima delle pugliesi è Caterina Pappadà (Amatori Acquaviva – 56:20) che precede la compagna di squadra Martina Gaudio (56:28). Veronica Vinci (Don Milani), Nicole Di Sabato e Simona Bruno, entrambe dell’Amatori Atletica Acquaviva, chiudono rispettivamente al 16°, 18° e 25° posto.

ALLIEVI. Tra gli uomini ottimo 2° posto del tarantino della Don Milani, Tommaso Carucci che chiude in 46:39. Nel femminile Mariangela Pappadà e Martina Cannone (tutte e due Amatori Acquaviva) si piazzano al 10° e 11° posto, più attardate Maria Teresa De Benedictis (Acquaviva) e Michela Esposito (Abacus Villa Baldassarri) rispettivamente 21^ e 23^.

CADETTI. Nella categoria più giovane la fa da padrone ancora l’Atletica Giovanile Acquaviva che piazza al 2° posto Giuseppe Di Sabato, al 4° Salvatore Molfetta ed al 10° Emanuel De Benedictis mentre Francesco Sportelli (Don Milani) chiude al 18°. Nella gara femminile Chiara Scarpone (Abacus Villa Baldassarri) è 10^, Cecilia Fracchiolla (Athletic Academy Bari) 12^, Giusy De Leonardis (Don Milani) 18^, Veronica Pacifico (GM Sport Bari) 20^, Claudia Mallardi (Acquaviva) 21^ e Chiara Stamerra (Abacus Villa Baldassarri) 22^.

IL SALUTO DELLE ISTITITUZIONI

Per il sindaco dI Grottaglie Ciro D’Alò, gli ultimi mesi sono stati “un periodo di enormi sacrifici per il settore sportivo e soprattutto per la città di Grottaglie, che da circa un anno cerca di portare a termine l’importante progetto sportivo per il quale si è aggiudicata il riconoscimento di Città Europea dello Sport 2020.

“Con le dovute precauzioni, siamo voluti ripartire proprio dai Campionati Italiani di Marcia, sport simbolo della “resistenza”; la disciplina che riesce ad equilibrare perfettamente potenza e resistenza di lunga durata. E’ ciò che un po’ tutti gli italiani sono riusciti a fare in questi lunghi mesi di pandemia: saper equilibrare emozioni, rabbia, paura con il sapere aspettare tempi migliori per poter riprendere in mano le nostre vite, le nostre passioni. Con tutte le limitazioni per la sicurezza e grazie anche all’avvio della campagna vaccinale, una piccola luce in fondo al tunnel si inizia ad intravedere e la nostra fiducia in un graduale ritorno alla normalità cresce di sempre di più. Ripartiamo con lo sport, ripartiamo dalla marcia”.

“Grottaglie Città Europea dello Sport – ha dichiarato l’assessore allo sport e vicesindaco Vincenzo Quaranta – rappresenta per la nostra città un impegno reale e concreto verso la promozione dello sport e di tutte le sue discipline.  Ogni manifestazione, ogni evento, ogni campionato sportivo è un piccolo passo verso il ritorno a quella normalità tanto auspicata”.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)