Acquario Green, Turco (M5S): “Corte dei conti registra delibera CIPE”

 

L'ex sottosegretario: "La Corte invita a mantenere, in fase di avvio del progetto, un forte presidio istituzionale nell’ambito del Tavolo permanente del CIS"
pubblicato il 02 Marzo 2021, 16:45
33 secs

“La Corte dei Conti ha registrato la delibera Cipe n.80 del 15 dicembre 2020 con la quale il Cipe assegnava le risorse al progetto dell’Acquario Green di Taranto. La Corte dei Conti, nel raccomandare il rispetto dei tempi e del cronoprogramma, ha precisato anche la necessità di mantenere, in fase di avvio del progetto, un forte presidio istituzionale nell’ambito del Tavolo permanente del Contratto Istituzionale di Sviluppo dell’area di Taranto”.
Così il senatore Mario Turco a proposito della realizzazione dell’Acquario green di Taranto che prevede la creazione di un Osservatorio sul Mar Piccolo, per la tutela della biodiversità, la ricerca universitaria e scientifica; l’implementazione e la valorizzazione della produzione della mitilicoltura locale; la creazione di spazi adibiti al salvataggio, recupero, e riabilitazione di specie marine protette e ad attività di cetaceo terapia per persone con disabilità e autistiche. L’Acquario green sarà anche un grande attrattore turistico-culturale.
“Ritengo quindi- continua l’esponente del M5S – che sia fondamentale per l’Autorità portuale responsabile della realizzazione dell’opera, coinvolgere già nella fase di progettazione soggetti privati interessati alla sua gestione, favorendo un partenariato pubblico privato”.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)