Ad Maiora, finalmente uno spiraglio di luce

 

pubblicato il 17 Febbraio 2021, 14:41
2 mins

Sono passati tre mesi e mezzo da quando l’emergenza Covid – 19 ha causato l’interruzione dell’attività agonistica per l’Ad Maiora Basket Taranto, partecipante alla serie B, campionato che coinvolge le regioni di Campania, Basilicata, Calabria e Puglia.

L’inserimento della serie B, come campionato d’interesse nazionale (è il terzo campionato maggiore del settore femminile), ha consentito la possibile ripresa dell’attività, iniziando proprio dal lavoro in palestra, mentre è noto che il campionato si avvierà entro il prossimo 7 marzo. Nel periodo compreso tra fine ottobre e la prima settimana di febbraio, le atlete hanno osservato, tramite smart working, un programma dettato dal settore tecnico, tale da aver mantenuto il tono fisico e soprattutto evitato l’assoluta perdita della preparazione eseguita nei mesi di settembre ed ottobre. L’Ad Maiora, nella stagione 2020\21, disputerà il suo secondo campionato nazionale di serie B femminile, dopo l’emozionante e gratificante terzo posto conquistato nella stagione d’esordio alle spalle delle sole Battipaglia e Capri.

Il club rossoblù è l’unico rappresentante della Puglia meridionale, pertanto il bacino d’utenza, abbastanza vasto come attenzione, comprende le provincie di Taranto, Brindisi e Lecce. La nostra regione è uniformemente rappresentata, per le provincie Bat, Bari e Foggia dalla Polisportiva Matteotti Corato, antagonista delle rossoblù nell’imminente campionato.

La squadra tarantina, per la corrente stagione, ha avuto un piccolo restyling. Questa la rosa, anche se non si escludono colpi di mercato dell’ultimo minuto, che mira a disputare un campionato di alta classifica:

Debora Palmisano – ala pivot, Alessandra Ciminelli – ala, Vincenza Armenti – play, Camila Berardi – guardia, Francesca Lacitignola – ala pivot, Francesca Gismondi – ala, Martina Gatti, Giorgia Caminiti – guardia, Angela Donzelli – ala, Federica De Mitri – guardia, Sabrina Carrieri – play.

Allenatore: Fabio Palagiano – Ass.: Francesca Rubino

Il campionato, come detto, farà il suo debutto entro il 7 marzo. La Fip ha lasciato liberi i club di optare per la disputa della serie B o a rinunciarvi non a titolo oneroso (senza la corresponsione della pesante sanzione pecuniaria) prima della compilazione dei nuovi calendari, con la possibilità di ripartire dalla serie C, massimo campionato regionale femminile presso i Comitati delle Regioni di appartenenza geografica.  

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)