Abayan-Guaita ed il Taranto va

 

Battuto un Lavello tutto fumo e niente arrosto
pubblicato il 14 Febbraio 2021, 16:51
5 mins

Il Taranto batte meritatamente, con il più classico dei punteggi (2-0) il temuto Lavello grazie ad una prestazione di grande sacrificio tattico da parte di tutta la squadra che ha scacciato le critiche piovute soltanto mercoledì scorso dopo lo 0-0 interno con il Fasano.

La squadra rossoblù ha sfruttato una palla inattiva ed un calcio di rigore e si è portata a casa tre punti preziosi al cospetto di un Lavello tutto fumo e niente arrosto (grande possesso palla, qualche incursione insidiosa e niente più).

PRIMO TEMPO

Mister Laterza deve fare i conti con le assenze di Sposito, Gonzalez e Diaz e schiera la migliore formazione possibile puntando ad un attacco over (Guaita, Tissone e Falcone sulla trequarti, Abayan unica punta) grazie alla presenza a centrocampo dell’under Diaby. In difesa torna Boccia mentre Rizzo sostituisce Gonzalez.

Il Lavello mette sul piatto della bilancia una proprietà di palleggio di buon livello grazie alla presenza di giocatori di ottima tecnica individuale (Herrera su tutti). Ne consegue che i lucani facciano la partita costringendo il Taranto a giocare di rimessa. Gli ospiti costruiscono due occasioni da rete consecutive al minuto 6 con un sinistro di Herrera ben respinto in calcio d’angolo da Ciezkovwsky ed al minuto 12 con una ripartenza rapida che vede liberarsi al tiro il mobilissimo attaccante argentino Burzio che con un diagonale da fuori area sfiora il palo alla destra del portiere del Taranto. La partita è piacevole e priva di tatticismi esasperati. Al minuto 18 è il Taranto a rendersi pericoloso con un’azione di contropiede che vede, nella fase conclusiva, Tissone servire Guaita che da buona posizione però spedisce a lato.

Al minuto 31 il Taranto passa in vantaggio. Sugli sviluppi di un corner battuto come sempre in maniera impeccabile da capitan Marsili – che ha festeggiato le 150 presenze in rossoblù –viene pescato in area di rigore  Abayan che con un colpo di testa perfetto spedisce la palla in rete. Primo gol in rossoblù per l’attaccante argentino. Il Lavello reagisce tenendo il Taranto nella propria area di rigore ma non si rende mai pericoloso ed il primo tempo scivola via.

SECONDO TEMPO

Il Taranto nella prima metà della ripresa attua un pressing alto che mette in difficoltà il giro palla del Lavello, apparso a tratti un pò lezioso, che non riesce a ragionare costringendolo spesso all’errore nello scambio. E’ a centrocampo che si battaglia e dove giganteggiano Marsili e Diaby. Al minuto 57 i rossoblù raddoppiano con un calcio di rigore battuto magistralmente da Guaita che era stato colui che lo aveva propiziato con una sponda in area di rigore toccata dalla mano del difensore ospite Zurlo.

La partita termina praticamente qui perché il Lavello- oltre che continuare a collezionare calci d’angolo (12 i totali), a mantenere uno sterile possesso palla ed a produrre qualche conclusione velleitaria da fuori area– non riusciva per nulla a rendersi pericoloso.

CONSIDERAZIONI FINALI

Il Taranto, alla quinta partita in quindici giorni, ha mostrato una ripresa della condizione mettendo in campo anche una grande motivazione che è quella che poi fa la differenza nei momenti di difficoltà. Attento, concentrato e tatticamente ben messo in campo il team jonico ha saputo imbrigliare un Lavello che fuori casa è molto meno aggressivo (10 punti conquistati sui 28 in classifica). Ottime le prestazioni dei due difensori centrali rossoblù Guastamacchia e Rizzo che hanno messo la museruola all’impalpabile Liurni  e concesso pochissimo al più vivace Burzio, i due attaccanti più pericolosi degli avversari.

Ecco i risultati della 17ª giornata:
Casarano-Puteolana 3-1
36′ Celiento (P), 45’+3′ Feola (C), 45’+6′ Figliomeni (C), 68′ Figliomeni (C)
Fasano – Bitonto 1-2
45’+1′ Trovè (F), 63′ Lattanzio (B), 88′ Di Cecco (B)
Fidelis Andria – Francavilla 2-1
18′ Cerone (FA), 47′ Del Col (FR), 59′ Fontana (FA)
Nardò – Audace Cerignola 1-0
28′ Tornros (N)
Real Aversa – Sorrento 0-1
59′ Masullo (S)
Taranto – Lavello 2-0
32′ Abayan (T), 59′ rig. Guaita (T)
Classifica
Casarano** 29, Lavello, Picerno*, Fidelis Andria* 28, R. Altamura*, Taranto*** 27, Nardò 25, Sorrento**** 23, Bitonto** 21, Molfetta*** 19, Francavilla 18, A. Cerignola, Brindisi** 17, R. Aversa* 15, Gravina**, Portici*** 14, Puteolana*, Fasano 12

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)