Sant’Egidio dai frati minori della San Pasquale nel segno della solidarietà

 

pubblicato il 31 Gennaio 2021, 18:15
3 mins

Con le limitazioni dettate dalla pandemia, festeggiamenti religiosi in onore di Sant’Egidio si terranno nella parrocchia di San Pasquale Baylon, al Borgo, nel venticinquesimo anniversario della canonizzazione. “Ci aiuti Sant’Egidio da Taranto a essere lieti dispensatori della gioia che viene dall’Alto, testimoniando coraggiosamente nella società la presenza viva di Cristo e la forza trasformante del Vangelo”: l’invito di papa Giovanni Paolo II, nella solenne proclamazione in piazza San Pietro avvenuta il 2 giugno del 1996, viene ribadito nel manifesto delle celebrazioni a cura dei frati minori della San Pasquale.
Si è iniziato questa sera, domenica, con la santa messa vespertina del parroco fra Vincenzo Chirico. Da lunedì 1 le comunità parrocchiali animeranno la celebrazione delle ore 18.30: lunedì 1, quella del Carmine con il parroco mons. Marco Gerardo; martedì 2, le parrocchie francescane di San Massimiliano Kolbe e di San Lorenzo da Brindisi; mercoledì 3, quella del Corpus Domini con il parroco don Francesco Mitidieri, cappellano della casa circondariale; giovedì 4, quella del SS. Crocifisso con il parroco don Andrea Mortato; venerdì 5, quella di Sant’Antonio con il parroco mons. Carmine Agresta; sabato 6, la Sant’Egidio con il parroco don Lucangelo De Cantis; domenica 7, giorno della festa del santo tarantino, santa messe alle ore 8 e 11 mentre alle ore 18.30 presiederà la solenne celebrazione eucaristica il cardinale Salvatore De Giorgi, già arcivescovo di Taranto, durante la quale riceveranno il ministero del Lettorato fra Guliano Santoro e fra Giuseppe Bruno Del Mastro; sarà possibile seguire l’evento in diretta su Antenna Sud e sulla pagina facebook della San Pasquale.
Giovedì 4 alle ore 20, presentazione del libro di fra Francesco Zecca intitolato “Il Santo Funaio e la sfida della città dei due mari”; conversa con l’autore la dott.ssa Paola Piantedosi.
Infine “Dona un pasto ai fratelli bisognosi” s’intitola l’iniziativa della Caritas parrocchiale per il giorno della festa del santo. “Quest’anno – si legge nella pagina facebook della San Pasquale – abbiano pensato, sull’esempio del santo tarantino, di offrire un pasto caldo ai bisognosi. Bastano 10 euro per garantire un pasto a chi non può permetterselo. Il pranzo sarà preparato da un’attività di ristorazione dotata di tutti i permessi per la sua elaborazione e il trasporto a noma di legge. I pasti così confezionati saranno distribuiti dai volontari della Caritas nella sede di via Pitagora 32 la mattina di domenica 7 dalle ore 11.30 fino alle 13. È possibile donare sin d’ora l’offerta in parrocchia oppure sul c.c. IT17K0708715800000000005334 intestato al parroco Vincenzo Chirico. Per qualsiasi informazione si può contattare il numero 392/4402780.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)