Prisma Taranto, riecco Reggio Emilia

 

Al Palamazzola la squadra di coach Di Pinto affronta nella gara di ritorno il team allenato dal suo allievo Mastrangelo
pubblicato il 16 Gennaio 2021, 09:41
4 mins

Simulazione di play-off per la Prisma Taranto. Il calendario, infatti, mette di fronte due volte la squadra rossoblù alla Conad Reggio Emilia. Mercoledi in Emilia, nel match di recupero della terza giornata, si è giocata la gara di andata, vinta dai padroni di casa per 3-2. Domani al Palamazzola, ore 18, diretta YouTube al link https://youtu.be/1tC72zTwvmk, si giocherà la gara di ritorno che in pratica chiude il tour de force della Prisma Volley con cinque partite in due settimane.

Sarà un’altra gara interessante dal punto di vista tecnico e tattico con due allenatori che si conosco bene, ricordiamo che il coach di Reggio Emilia – Mastrangelo – è stato assitente di Di Pinto per tanti anni, e diciamo anche speculari. Entrambe infatti hanno due ottimi palleggiatori come Pinelli e Coscione, entrambe hanno una coppia di centrali molto forti a muro, fondamentale in cui Taranto è prima nella speciale graduatoria del torneo di A/2 e Reggio Emilia, invece, seconda. Nella classifica individuale dei muri vincenti ai primi due posti troviamo due giocatori della Conad, i centrali Mattei e Scopelliti, mentre a seguire al terzo e quarto posto ci sono il centrale e l’opposto della Prisma, ossia Di Martino e Padura Diaz. Anche nella graduatoria dei punti diretti in battuta le due compagini sono ai primi posti con Taranto che nelle ultime giornate è balzata in vetta grazie alle performance di Padura Diaz dalla linea di fonndo, mentre Reggio Emila è quarta. Nella classifica delle ricezioni perfette troviamo Reggio Emilia al secondo posto, con gli specialisti Ippolito e Morgese e Taranto subito dietro con Fiore ed il libero Goi. Infine, in attacco, nonostante il rendimento altalenante, troviamo l’opposto rossoblù Padura Diaz al primo posto per punti totali realizzati e al terzo per attacchi vincenti dove nella classifica a squadre troviamo Taranto al secondo posto e Reggio Emilia la quarto.

Insomma con queste premesse si prennuncia una gara interessante e probabilmente molto equilibrata. La Prisma Taranto l’affronterà con il dubbio Coscione, problemi ad un polpaccio e con un Cominetti in più che regala a coach Di Pinto la possibilità di un importante cambio a gara in corso.

La presentazione del match è affidata allo schiacciatore Alessio Fiore: «Ritorniamo in campo con la volontà di riscattare una sconfitta al tie-break: abbiamo analizzato le nostre carenze e gli errori commessi e dobbiamo cercare di non ripeterli. È una simulazione di playoff: si affronteranno due squadre a distanza di pochi giorni e prenderemo questa opportunità come spunto per il futuro prossimo. In questo genere di gare inciderà, molto, il fattore psicologico: si affronteranno nuovamente due squadre nel giro di poche ore dall’ultimo incontro, con entrambe le formazioni che conoscono i punti di forza dei rispettivi avversari. Noi dobbiamo scendere in campo con la giusta determinazione e con il carattere che ci ha contraddistinto nelle precedenti partite: dobbiamo cercare di imporre il nostro gioco e creare delle difficoltà rispetto a quelle che hanno riscontrato nell’ultimo match».

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)