Sospesa l’omologa del match di Brescia

 

Un probabile errore tecnico di interpretazione del regolamento da parte della coppia arbitrale alla base della decisione del Giudice Sportivo
pubblicato il 05 Gennaio 2021, 22:13
20 secs

Il Giudice Sportivo Federale con il comunicato ufficiale n.18 del 05.01.2021 ha deliberato di sospendere l’omologa dell’incontro Polisportiva Atlantide Brescia – Prisma Taranto Volley per l’espletamento di attività istruttorie. L’incontro terminato 3-2 per i lombardi, com’è noto ha avuto un epilogo inatteso ed anomalo con il rosso tecnico, suggerito dalla panchina bresciana al secondo arbitro e dato dal primo arbitro  dopo un video-check da egli stesso chiamato,sul risultato di 22-22 al quinto set. Sarebbe stata sanzionata, troppo severamente, la probabile condotta antisportiva di un giocatore di Taranto a muro, forse Padura Diaz, il quale non si sarebbe autoaccusato, alzando il braccio come da prassi. Infatti il regolamento del video-check non prevede una casistica del genere.

Il club del presidente Bongiovanni, pur non facendo reclamo nell’immediatezza della fine del match, avrebbe presentato un esposto alla Procura Federale nel quale vorrebbe far valere l’errore tecnico commesso dalla coppia arbitrale composta dal primo arbitro Piubelli di Verona e Cecconato di Treviso.

 

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)