Box Office: si chiude il sipario

 

pubblicato il 03 Gennaio 2021, 17:46
2 mins

Un’altra vittima del Covid che forniva servizi di collegamento tra spettatori e spettacoli, si tratta del Box Office che chiude i battenti, dopo diversi anni in cui è stato lo sportello di contatto con eventi in tutta Italia. Non sempre si può resistere per cui questa è la nota delle gerenti.

“Box Office, lo sportello tarantino aperto al pubblico per manifestazioni musicali, sportive ed altri eventi, al servizio della città, chiude. Resta saldo il rapporto con la sua affezionata clientela, quanti hanno acquistato biglietti e sottoscritto abbonamenti a stagioni teatrali e spettacoli andati in scena a Taranto e in provincia e, a seguire, nel resto d’Italia con un puntuale servizio di biglietteria per assistere a “prime” nazionali e internazionali.

Abbiamo resistito circa un anno, con enormi sacrifici, con l’auspicio che il virus che continua a provocare grave dolore, potesse essere debellato. La pandemia ha dimostrato, invece, di essere più forte di qualsiasi grande impegno, produzione teatrale e musicale.

In un momento di grande mestizia, speriamo di essere stata l’ultima attività del nostro territorio a gettare la spugna. Sappiamo, infatti, a quanti e quali sacrifici qualsiasi impresa, grande o piccola che sia, vada incontro affrontando impegni gravosi senza avere una risposta economica almeno incoraggiante.

Box Office chiude, ma non interrompe il rapporto di reciproca stima e fiducia intercorso in tutti questi anni fra il “point” e la sua clientela. Nel frattempo insistono spettacoli, che riprenderanno non appena un Decreto ministeriale consentirà di tornare ad assistere a qualsiasi rappresentazione nella massima sicurezza.

Nel frattempo, grande disponibilità da parte nostra ad indicare le modalità di eventuali richieste di rimborso e suggerire, come sempre, la visione di spettacoli locali, nazionali e internazionali.

Per concludere, breve pensiero dal profondo del cuore. Non avremmo mai voluto compiere un passo simile. Teniamo viva la speranza che la presente comunicazione, un atto dovuto, sia un “arrivederci” piuttosto che un “addio”. Con enorme stima nei confronti di attori, comprimari e comparse, e di quanti hanno amato e amano lo spettacolo”

Laura e Marina Forte.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)