Covid-19, Puglia: risale la curva dei contagi

 

Lopalco: "L’elevato numero di casi registrati (1.470) è legato alla maggiore attività di sorveglianza dopo la pausa natalizia"
pubblicato il 30 Dicembre 2020, 16:45
2 mins

L’ultimo bollettino sulla diffusione del virus in Puglia fa registrare un balzo in avanti rispetto ai giorni scorsi, com’era del resto prevedibile visto l’alto numero di test processati. A spiegarlo è l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco: “L’elevato numero di casi registrati in data odierna è certamente legato al recupero della attività di sorveglianza dopo la pausa natalizia. Si riferisce infatti ad oltre 11.000 tamponi eseguiti. È comunque un segnale di allerta che conferma una circolazione virale ancora intensa nella regione, che impone un livello di massima prudenza e attenzione”.
Con un tasso al 13,2%, sono stati registrati 11.121 test (ieri 9.668 test) e sono stati registrati 1.470 casi positivi (ieri 9.668 test): 582 in provincia di Bari, 38 in provincia di Brindisi, 188 nella provincia BAT, 256 in provincia di Foggia, 148 in provincia di Lecce, 248 in provincia di Taranto (ieri 106), 5 residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota.
Sono stati registrati 23 decessi (ieri 34): 8 in provincia di Bari, 6 in provincia BAT, 2 in provincia di Brindisi, 1 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto. Da inizio pandemia sono 2.451 le vittime.
Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.033.478 test. 34.112 sono i pazienti guariti (fino a ieri 32.572). 52.740 sono i casi attualmente positivi; di questi 1.625 i ricoverati (fino a ieri 1.602).
Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 89.303, così suddivisi: 34.429 nella provincia di Bari; 10.274 nella provincia di Bat; 6.393 nella provincia di Brindisi; 19.718 nella provincia di Foggia; 6.988 nella provincia di Lecce; 10.890 nella provincia di Taranto; 516 attribuiti a residenti fuori regione; 95 provincia di residenza non nota.

bollettino puglia 30.12.2020
Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)