Giovane residente di Città Vecchia recupera monopattino gettato in acqua, il plauso del Comune

 

pubblicato il 23 Dicembre 2020, 12:59
29 secs

Un riconoscimento «al grande senso civico dimostrato», quello assegnato ieri al giovane residente di Città Vecchia Mimmo Lupoli dall’assessore allo Sviluppo Economico, Marketing Territoriale e Turismo Fabrizio Manzulli.
Nei giorni scorsi il ragazzo ha avuto la prontezza di spirito di recuperare personalmente un monopattino gettato in mare, in Città Vecchia, e di segnalarlo all’operatore BIT Mobility, presente in città con i suoi mezzi elettrici in sharing, che è intervenuto per la sua manutenzione.
«Il senso civico dimostrato da questo ragazzo – ha evidenziato l’assessore – conferma il rinnovato sentimento di cura che i cittadini hanno per la loro città. Un monopattino gettato in acqua da qualche vandalo deturpa l’immagine di Taranto ed è necessario l’impegno di tutti perché questi comportamenti vengano denunciati alle autorità».
«Siamo grati a Mimmo e a tutti i nostri utenti per la collaborazione che offrono affinché il servizio di monopattini in sharing funzioni correttamente – ha sottolineato Michela Crivellente, AD e co-fondatrice di BIT Mobility –. D’accordo con l’amministrazione comunale intendiamo premiare questi comportamenti virtuosi, assegnando un riconoscimento speciale e un abbonamento semestrale al nostro servizio».

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)