I detenuti donano viveri per i più bisognosi

 

pubblicato il 22 Dicembre 2020, 16:25
46 secs

Una bella ed encomiabile iniziativa di solidarietà è quella che oggi, martedì 22, vedrà protagonisti i detenuti della locale casa circondariale “Carmelo Magli”, grazie al coordinamento del Banco Alimentare e all’incoraggiamento della direttrice della struttura penitenziaria dott.ssa Stefania Baldassari.

Ogni anno i detenuti sono soliti donare un cospicuo quantitativo di generi alimentari, acquistati allo spaccio della “Carmelo Magli”, a una parrocchia della diocesi jonica per la distribuzione, attraverso la propria Caritas, alle famiglie più bisognose. Quest’anno la scelta ha riguardato la parrocchia tarantina di Sant’Antonio da Padova, in via Duca degli Abruzzi che, spiega il parroco don Carmine Agresta, presenta un numero particolarmente elevato di famiglie indigenti, peraltro provate dalla mancanza di lavoro per le conseguenze della pandemia. Inoltre una certa percentuale di componenti di queste famiglie è ristretta alla casa circondariale tarantina. Motivo per il quale la decisione di destinare quest’anno i generi alimentari alla Sant’Antonio è stata pressoché accettata all’unanimità dai detenuti.

Saranno i volontari del Banco Alimentare, presieduto da Gigi Riso, a consegnare oggi le derrate al parroco don Carmine Agresta. Tante famiglie bisognose della parrocchia potranno così festeggiare dignitosamente il Santo Natale. Ciò inoltre sarà occasione per diversi nuclei familiari di essere in comunione di affetti con i propri cari tuttora ristretti alla “Carmelo Magli”, in attesa di riabbracciarli al più presto.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)