Cottarelli è una piacevole sopresa

 

Le pagelle del derby con Castellana Grotte. Diaz cecchino, Alletti prestazione quasi perfetta.
pubblicato il 21 Dicembre 2020, 13:15
4 mins

La Prisma Taranto esce vittoriosa dal derby di Puglia contro una New Mater Castellana Grotte che appare ancora un cantiere aperto. Un successo ottenuto senza il capitano Coscione, ben sostituito in regia da Cottarelli, alla prima da titolare. Miglioramenti in tutti i fondamentali. A partire dalla ricezione (67% di positiva e 53% di perfetta) che ha consentito a Cottarelli di poter innescare al meglio i propri schiacciatori (47% di positività di squadra in attacco). Conferme dal muro (13 vincenti) con i centrali in ottima serata di vena. Segnali di miglioramento anche dalla battuta che raccoglie 5 punti diretti anche se dalla linea di fondo si continuano a commettere ancora tanti errori (14).

Per arrivare sino in fondo alla stagione serve un ritorno sul mercato. Uno o due giocatori. Un settimo uomo tuttofare oppure un ricettore ed un opposto. C’è tempo ma intanto l’ostica trasferta di Siena è alle porte (mercoledì sera).

Ecco le pagelle del match:

COTTARELLI 7,5: 5 punti (3 in attacco, 1 a muro, 1 in battuta), 2 errori in battuta e 1 un muro subìto. Responsabilizzato dall’assenza di Coscione entra in campo motivato e non patisce alcuna emozione. Non era semplice per lui ma gestisce con personalità la squadra, ha il polso della situazione e quando si rende conto che i suoi schiacciatori calano di rendimento, insiste sui centrali.

PADURA DIAZ 7+: 28 punti (23 in attacco con il 53% di positività, 3 muri vincenti, 1 ace), 4 errori in battuta, 4 errori punto, 3 muri subìti.  Entra bene in partita, accusa qualche piccolo passaggio a vuoto ma in definitiva la sua prestazione è all’altezza delle (tante) aspettative che tutti hanno su di lui.  Mette il sigillo al primo ed al secondo set.

DI MARTINO 6,5: 11 punti (6 in attacco con il 46% di positività,  4 a muro, 1 ace), 1 errore in attacco, 1 muro subìto. The Wall quando si tratta di arginare le schiacciate avversarie, meno incisivo in attacco (lo stanno studiando e marcando di più?), preciso e pericoloso in battuta ma soprattutto non falloso (17 servizi effettuati dalla linea di fondo, 0 errori, unico della squadra)

ALLETTI 7: 12 punti ( 7 in attacco con il 70% di efficacia, 4 a muro e 1 ace) 1 errore in battuta. Miglior prestazione stagionale per uno dei centrali più  attesi di tutta la serie A/2. Quasi imprendibile in attacco, quasi invalicabile a muro, quasi perfetto in battuta. Insomma manca poco al top. Suo il punto che chiude il match.

FIORE 6,5: 9 punti (8 in attacco con il 42% di positività, 1 in battuta), 1 errori al servizio, 2 errori punto. Ricezione 90% la positiva (65% perfetta).

Prima volta da capitano con la maglia della sua città, una motivazione in più da aggiungere ad una prestazione grintosa, determinata e frenato solo da quella condizione fisica non ottimale che ne registra un calo di rendimento specie nel terzo set dopo esser stato trascinatore nei primi due parziali (7 su 7 in attacco).

GIRONI 6: 11 punti (10 in attacco con il 36% di positività, 1 a muro), 5 errori in battuta, 4 errori in attacco e 3 muri subìti. Ricezione positiva 57%, perfetta 38%. Gioca a sprazzi, soffre ma tiene duro in ricezione anche perché Fiore e Goi cercano di coprirlo quanto più possibile, in attacco è quello dopo Padura Diaz che ottiene più palloni da attaccare (28) ma in qualche occasione arriva sfiancato a causa dei compiti di ricezione. A soli venti anni ci sta.

GOI 6,5: 57% di ricezione positiva e 38 % di perfetta. Gioca, forse, la miglior gara stagionale. Attento, concentrato, poco in difficoltà, si prende spazi e responsabilità. In risalita dopo un periodo difficile.

HOFFER 6+: prezioso, utile, a tratti indispensabile il suo utilizzo in seconda linea. Quattro ricezioni e tutte e quattro perfette, più qualche ottima difesa.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)