Alle sante messe di Natale e della vigilia con l’autocertificazione

 

Secondo le indicazioni della Conferenza Episcopale Italiana la messa della Notte di Natale sarà celebrata entro le ore 22.00
pubblicato il 20 Dicembre 2020, 17:47
3 mins

Secondo le indicazioni della Conferenza Episcopale Italiana la santa messa, denominata della Notte del Natale sarà celebrata in orari tali da garantire ai fedeli di essere a casa per le ore 22.00, orario del cosiddetto “coprifuoco”. In diocesi i parroci si sono prontamente attivati perchè ciò avvenga, permettendo ai fedeli, dopo un rapido scambio degli auguri sul sagrato (attenzione però agli assembramenti) di essere a casa in tempo per non incorrere nelle previste sanzioni. Essendo quelle del 24 e del 25 giornate in cui tutta l’Italia è stata dichiarata zona rossa, anche per andare a messa sarà necessario munirsi di autocertificazione (vanno daccapo scaricate da Internet quelle dello scorso lockdown), così da velocizzare i controlli da parte delle forze dell’ordine, che si prevedono serrati. Se sprovvisti del modello, provvederanno gli stessi agenti a compilare l’autocertificazione, determinando però fastidiose perdite di tempo. I vescovi ricordano ancora che la circolare del Ministero dell’Interno prevede che i luoghi di culto dove ci si potrà recare “dovranno ragionevolmente essere individuati fra quelli più vicini”.

In diocesi, la sera del 24 l’arcivescovo mons. Filippo Santoro celebrerà la santa messa in concattedrale alle ore 19, con diretta televisiva sulle frequenze di Canale 85-Antenna Sud.

Due le messe della Natività per la parrocchia-santuario del Santissimo Crocifisso: alle ore 18.30 in questa chiesa e alle ore 18 nella cappella dell’istituto Maria Immacolata (territorialmente appartenente al santuario). Il parroco don Andrea Mortato raccomanda per entrambi gli appuntamenti di munirsi di pass da ritirarsi precedentemente.

Nonostante i problemi di salute del parroco don Emanuele Ferro e del suo vicario don Francesco Fanelli, non si è voluto far mancare la santa messa del 24 in Città vecchia. Due le celebrazioni in programma: alle ore 17.30 nella chiesa di San Giuseppe (in via Garibaldi) e alle ore 19.30 nella basilica cattedrale di San Cataldo.

Anche per la mattina del 25 dicembre, ribadiamo, per recarsi in chiesa sarà necessaria l’ autocertificazione. L’arcivescovo celebrerà alle ore 11.30 sempre in concattedrale. In Città vecchia le sante messe saranno alle ore 9 nella chiesa di San Giuseppe, alle ore 10 nella basilica cattedrale, alle ore 11 in San Domenico e alle ore 11.30 nel santuario della Madonna della Salute.

A causa dell’emergenza sanitaria ovviamente non si svolgeranno né la suggestiva processione a mare del Bambinello la notte del 24 né quella per le vie della Città vecchia de “ Bammine curcate” la mattina del 25.

Pazienza, quest’anno è andata così …

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)