Taranto, lotta allo spaccio di quartiere: controlli e sequestri

 

pubblicato il 16 Dicembre 2020, 13:17
2 mins

L’arrivo delle festività natalizie ha intensificato i servizi di monitoraggio, osservazione e controllo delle piazze di spaccio che, soprattutto in questo periodo, tendono ad accrescere la loro attività.
Alla luce di questo, Falchi della Squadra Mobile di Taranto hanno deciso di porre sotto osservazione Cosimo Arseni, 45 anni, pregiudicato noto per reati contro il patrimonio, per violazioni delle leggi sulle armi e sulla droga, residente nella zona Borgo.
Tenendo sotto controllo la sua abitazione, i poliziotti si sono resi conto del continuo e movimentato andirivieni, fino a quando si sono accorti dello stesso Arseni che usciva dal palazzo, allontanandosi velocemente.
Poco dopo, al suo rientro a piedi, il pregiudicato, riconoscendo gli operatori in borghese, ha tentato di fuggire, disfacendosi di un involucro di colore bianco, poi recuperato contenente 20 grammi di cocaina.
All’interno del marsupio, i Falchi hanno rinvenuto un panetto di hashish, avvolto in una pellicola trasparente di quasi 50 grammi e circa 300 euro in banconote di piccolo taglio.
Arseni è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale del capoluogo jonico.

Nel corso di un’altra operazione, durante il controllo domiciliare nei confronti di un pregiudicato sospettato di aver avviato una piazza di spaccio, i due poliziotti destinati a controllare la parte posteriore dell’abitazione, hanno notato la presenza di un giovane che, uscendo da una stradina posteriore, si allontanava frettolosamente verso un’autovettura, con il motore acceso, parcheggiata lì vicino, con all’interno un altro ragazzo.
Sottoposto a controllo, il giovane, il 46enne di Castellaneta è stato trovato in possesso di due involucri con quasi 4 grammi fra cocaina ed eroina.
All’interno della vettura, i Falchi hanno poi trovato una confezione aperta di bicarbonato di sodio ed una bustina, utilizzati per il “taglio” della sostanza stupefacente e per il suo confezionamento.
Addosso al passeggero, 30enne di Massafra, una busta di carta con dieci banconote da 50 euro. I due giovani sono stati denunciati per spaccio di sostanza stupefacente.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)