System House e Data Center: Usb proclama sciopero

 

Dal 27 al 30 novembre per 14 ore complessive: " Il tempo passa ma non cambia nulla"
pubblicato il 25 Novembre 2020, 17:31
40 secs

Conferenza stampa nella mattinata di oggi davanti ai cancelli del call center, in via del Tratturello a Paolo Sesto, System House e System Data Center. Occasione per i rappresentanti di Usb Lavoro Privato Francesco Marchese (coordinamento provinciale Usb) e Giuseppe Maniglia (coordinatore Usb TLC Taranto) per comunicare che nulla è cambiato dall’ultima conferenza stampa indetta a settembre.

“Da circa 4 mesi infatti le lavoratrici e i lavoratori di System House e System Data Center tengono accesi i riflettori sulla vertenza nata dalla profonda riorganizzazione degli orari di lavoro imposta dalla RTI tarantina. Ora i nuovi orari di lavoro si distribuiscono sui sette giorni, lasciando poco spazio alla possibilità dei lavoratori di coordinare vita privata e lavoro. Su questo e altri aspetti della vita lavorativa Usb chiede da tempo risposte” affermano i due sindacalisti.

“Mentre le aziende sfuggono al confronto di merito, continuando a rinviare e perseguendo la strada della divisione delle forze sindacali, i lavoratori assumono sempre maggiore consapevolezza e protagonismo nella riconquista dei propri diritti. Il tempo dell’attesa è scaduto: pertanto Usb Lavoro Privato Taranto proclama lo sciopero di 14 ore dal 27 al 30 novembre per le ultime due ore del turno di venerdì, sabato e domenica e per l’intero turno di lunedì“.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)