Taranto-Brindisi, derby da Champions….

 

pubblicato il 21 Novembre 2020, 14:39
4 mins

Finalmente si torna in campo. Lo Iacovone ospiterà domenica il derby tra Taranto-Brindisi, recupero della sesta giornata del Girone H di Serie D. L’entusiasmo dei due club, per questo pallone che torna a rotolare sul campo, è palpabile tanto che sembra quasi che in programma ci sia un derby di Champions.

L’ atmosfera ha cominciato a renderla frizzante proprio il club adriatico che sui suoi social in settimana ha preparato una grafica “accattivante“, cinematografica, che avrà gratificato certamente  il “fanciullo“ – che poi è quello che c’è in ognuno di noi…. – che l’ha ideata, tant’è che a prima vista si è pensato  al Real Madrid, al Bayern o al Barcellona…..

Il “fanciullo“ che si occupa della grafica del Taranto FC 1927 non ha fatto tardare la sua replica. Il risultato è un pò deludente, scolastico, arrangiato ma rende bene l’idea…… nell’ingannare un‘ attesa che altrimenti sarebbe stata soporifera. D’altro canto se ci fosse stata la possibilità di avere il pubblico sugli spalti questo botta e risposta avrebbe avuto un senso diverso dal giocare a far finta di essere per un giorno un club da Champions.

L’attesa per questa gara, infatti,  è tutta dei protagonisti che possono tornare a far quello che gli piace e per cui sono pagati e per tutto il contorno di media –partner che in qualche modo devono rientrare degli investimenti effettuati per essere esclusivisti dei due club.

L‘ AVVERSARIO DEL TARANTO

Tornando a parlare di calcio nel vero senso della parola il Brindisi, sinora, è stato protagonista di un avvio promettente: undici punti in cinque gare, frutto di quattro vittorie, una sconfitta, otto gol siglati ( tre dal bomber di categoria Palazzo, uno che avrebbe fatto comodo al Taranto ) e cinque incassati. Nonostante il punto di penalizzazione, questi risultati hanno consentito agli adriatici di piazzarsi sorprendentemente al secondo posto ( in estate il club ha avuto dei seri problemi societari) alle spalle del Sorrento, distaccato di quattro punti.

Due gli ex della gara: Boccadamo, giovane terzino classe ’99 e D’Angelo, centrale difensivo nato nel 1990.

LA VIGILIA NELLE PAROLE DEL TECNICO ROSSOBLU’ LATERZA

Per noi è come se si trattasse di un nuovo inizio. Non vediamo l’ora di scendere in campo” – ha dichiarato nella conferenza stampa pre-gara  “Farò scelte diverse rispetto alla gara con il Sorrento. Voglio cambiare qualcosa, ma ho ancora qualche dubbio che scioglierò all’ultimo momento. Finalmente ho a disposizione l’intera rosa, a parte Alfageme e Corvino, ma deciderò anche in base alle condizioni del terreno di gioco. Stracqualursi? Si è allenato benissimo, non ha saltato nemmeno un minuto di allenamento. Ovviamente nella sua condizione peserà lo stop forzato di un mese. L’ho schierato con il Sorrento proprio per facilitargli il rientro in forma, purtroppo ci siamo dovuti fermare, ma stiamo parlando di un ottimo professionista”.

Infine un giudizio sul Brindisi:“ Squadra di qualità con un ottimo allenatore, sarà una gara insidiosa. Torniamo in campo dopo un mese, dovremmo essere bravi a leggere la partita anche nel secondo tempo. La lunga pausa si farà sentire”.

*credit pagine social di Brindisi Calcio e Taranto FC1927

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)