Dati positivi sulla raccolta differenziata a Grottaglie ma si può fare ancora meglio

 

pubblicato il 19 Novembre 2020, 16:32
3 mins

Il Comune di Grottaglie, in una nota, conferma il trend positivo della raccolta differenziata. Si confermano i dati decisamente positivi del mese di settembre. La quota del mese di ottobre è, infatti, in lieve crescita raggiungendo il 77,51%., nel pieno rispetto della tabella di marcia che, con la società Teorema Spa, l’amministrazione comunale si era preffissa.

I DATI

La produzione di rifiuti urbani in tutte le ripartizioni, rispetto al mese di settembre, è 1.071.530 kg: 240.040 kg sono rifiuti indifferenziati e 831.490 kg quelli provenienti da raccolta differenziata. Analizzando i dati della raccolta si registra che il 27,33% sono rifiuti della frazione organica; il 14,54% imballaggi in cartone, carta e cartone; plastica e alluminio segnano l’8,81% ed il vetro circa il 9%.La restante parte riguarda gli apparecchi elettrici ed elettronici, i rifiuti ingombranti, legno, olio vegetaleed indumenti usati.

La città di Grottaglie registra percentuali di raccolta differenziata molto positive frutto di condotte molto virtuose dei cittadini. Bisogna però rilevar, si evidenzia nella nota, che alcuni invece continuano ad utilizzare, per la frazione organica, il sacco nero. Utilizzare, per la raccolta dell’umido, un sacco diverso da quello biodegradabile vanifica in partenza ogni tentativo di recupero della frazione. Le conseguenze di questi atteggiamenti errati di conferimento portano a ricevere contestazioni da parte dell’impianto di compostaggio circa la qualità della raccolta dell’organico. Nel caso specifico del mese di ottobre, l’azienda ha rilevato che su 58 sacchetti analizzati solo 31 erano in bioplastica compostabile. Alla luce di queste contestazioni la tariffa di conferimento applicata all’Ente è passata da 31 euro a tonnellata a 46.

Pertanto, da martedì partiranno di concerto con la Polizia Municipale, le Guardie zoofile e gli operatori della Teorema Spa le verifiche sul corretto conferimento e sulla qualità della raccolta differenziata.

Una campagna inizialmente informativa per correggere alcuni comportamenti errati che solo successivamente richiederanno necessariamente l’applicazione del sanzioni previste dell’ordinanza n. 105 del 1/08/2020 sull’avvio della raccolta porta a porta su tutto il territorio comunale.

Se le percentuali di raccolta continueranno ad essere positive migliorando anche la qualità delle frazioni, si potrà procedere con l’avvio della sperimentazione del sistema di tariffazione puntuale consentendo di introdurre una tariffa calcolata, in parte, in base alla reale produzione di rifiuto conferito dall’utente.

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)