Leonardo Grottaglie, la Uilm invita i lavoratori a manifestare

 

Per "la salvaguardia del lavoro e per il futuro del sito produttivo". Alle 9 del 2 novembre sit-in davanti alla portineria centrale dello stabilimento
pubblicato il 30 Ottobre 2020, 21:08
18 secs

La Uilm Leonardo Grottaglie ha organizzato un sit-in dei lavoratori davanti alla portineria centrale dello stabilimento, convocando contestualmente una conferenza stampa, alle 9 del 2 novembre, quando lo stabilimento è chiuso per fermata programmata. A preoccupare il sindacato, da diversi mesi e non da oggi, è il taglio della produzione ed il sit-in ha alla base “la salvaguardia del lavoro e per il futuro del sito produttivo”, si legge nel volantino diffuso dal sindacato.

“Non accetteremo la scorciatoia della cassa integrazione – si legge ancora – ma ci aspettiamo che la Leonardo affronti la situazione come una vera One Company, confrontandosi con le strutture sindacali per trovare soluzione alternative agli ammortizzatori sociali”. L’organizzazione sindacale rivendica infine “progettualità e certezze che garantiscano carichi produttivi aggiuntivi al B787. Chiediamo ai lavoratori di manifestare durante una giornata di fermata collettiva, quindi senza perdita di salario, evitando al momento altre modalità che possono gravare da subito sui dipendenti”.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/10/30/leonardo-grottaglie-la-fiom-discute-di-futuro-e-covid-19/)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)