Taranto, con il Sorrento si alza l’asticella

 

pubblicato il 17 Ottobre 2020, 15:28
3 mins

Dopo aver raccolto sette punti in tre gare, il Taranto, ospita allo stadio “Iacovone”, domani ore 15.00 con diretta Canale 85, il Sorrento, la sorpresa della scorsa stagione che mira ad alzare ulteriormente l’asticella.
In estate, oltre al cambio in panchina con mister Fusco che ha preso il posto di Maiuri, sono arrivate diverse novità: Mezavilla, centrocampista classe ’83 ex Taranto con un lungo passato con la casacca della Juve Stabia; Mancino, esperto centrocampista nato nel 1984 ed ex, tra le altre, di Foggia e Grosseto; Liccardi, punta classe ’89 ex Ancona e Nocerina; Cunzi, attaccante del 1984 con un passato con le maglie di Catanzaro e Casertana.
L’ex della gara è Vincenzo Masi, giovane centrocampista classe 2000 che, proprio nella scorsa stagione, ha indossato la maglia rossoblù.

La compagine campana ha iniziato bene il campionato vincendo contro Nardò e Fidelis Andria, in entrambi i casi con il risultato di 2-1, e pareggiando a Fasano.

Alla vigilia del match tra Taranto e Sorrento, che apre un trittico di impegni  che dirà cosa vuole la squadra rossoblù da questo campionato, in conferenza stampa a parlato, come di consueto, mister Giuseppe Laterza che si è soffermato sulla riapertura dello Iacovone al pubblico sino ad un massimo di 1000 spettatori “E’ molto importante per noi avere i nostri tifosi, riusciremo finalmente a dare un senso a quello che è una partita di calcio. Saremo seguiti dalla nostra gente e di questo ne siamo contenti, anche se ne avremo un numero ridotto. Noi ci faremo trovare pronti perchè la squadra è della città”.
Unico giocatore non utilizzabile per questo match sarà il difensore centrale Gonzalez. Sul Sorrento il tecnico ex Fasano la pensa così, “In questo campionato non ci sono partite facili. Mi aspetto un Sorrento ben quadrato, che ha in rosa il giusto mix di giocatori d’esperienza e under di valore. Ha dimostrato di meritare la classifica e i numeri fatti fino a questo momento. Quella di domenica non sarà una gara facile, dovremo essere bravi e attenti a non concedere nulla. Loro si difendono bene e al minimo errore ti puniscono. Quando le squadre vengono a Taranto tendono a chiudersi e a ripartire e il Sorrento in questo è molto bravo”.

Inevitabile un passaggio sul mercato che in settimana ha visto il club rossoblù ingaggiare l’esterno offensivo Calemme ed il portiere polacco classe 2001 Ciezkowski – “Sono contento dei giocatori che ho a disposizione e la società si è sempre dimostrata pronta a migliorarla nel caso in cui ce ne fosse stato bisogno. Sono stati bravi a prendere due giocatori importanti e quindi a completare una rosa già forte. Crescendo numericamente, voglio gente motivata al 100% e sicuramente la possibilità di far giocare tutti diminuisce. Ognuno deve saper aspettare e farsi trovare pronto al momento giusto. Ma in questo momento non va via nessuno e io mi ritengo soddisfatto della rosa che alleno”.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)