Philip Morris Italia, incontro a Palazzo di città

 

Il presidente Marco Hannappel ha presentato il piano per la realizzazione di un centro di servizi digitali a Taranto. E forse anche uno store
pubblicato il 14 Ottobre 2020, 18:18
2 mins

Si è svolto oggi a Taranto presso gli uffici del sindaco Rinaldo Melucci l’incontro istituzionale con la multinazionale Philip Morris Italia, nella persona del suo amministratore delegato e presidente Marco Hannappel. Durante l’incontro l’azienda ha presentato il piano per la realizzazione di un centro di servizi digitali a Taranto dedicato ai propri consumatori in Italia che verrà annunciato nelle prossime settimane. L’investimento, che comporterà importanti ricadute occupazionali per il territorio locale, consentirà all’azienda di integrare ulteriormente la filiera produttiva in Italia ed espandere la propria presenza in tutto il territorio nazionale, a seguito degli importanti investimenti già in essere in agricoltura e nell’industria manifatturiera.
Per quanto riguarda il piano di assunzioni sono state illustrate le modalità con cui i fornitori internazionali, che lavorano su questo progetto con Philip Morris Italia, stanno procedendo per la selezione delle candidature in base alle competenze identificate.
L’incontro è stato anche l’occasione per parlare di come soggetti diversi, pubblici e privati, possano lavorare insieme per sviluppare e rafforzare le nuove competenze legate al digitale e alle nuove tecnologie.
«Taranto – commenta il sindaco Melucci – sta diventando rapidamente un luogo attrattivo ed un ecosistema favorevole per grandi investimenti ed operatori di primo livello, specie nei settori dell’innovazione e riferibili alla diversificazione produttiva, che tanto ricerchiamo e che è alla base del nostro piano di transizione ecologica, economica ed energetica. Centinaia di giovani tarantini avranno presto l’opportunità di formarsi e lavorare in ambienti moderni e a condizioni soddisfacenti, il tutto qui nella loro città, senza dover tentare l’avventura altrove. Questo insediamento genererà ricadute importanti e, come gli altri annunciati di recente, ci ripaga di tanti sforzi sui tavoli istituzionali. Siamo felici che il sistema politico, culturale, socioeconomico che stiamo contribuendo a realizzare sia ritenuto credibile ed apprezzato da una multinazionale come Philip Morris, Taranto si è rialzata».

A margine dell’incontro è stata inoltre discussa la possibilità di aprire nella città di Taranto una presenza commerciale dell’azienda dedicata ai prodotti elettronici di nuova generazione. Lo store ricalcherà esperienze di investimento analoghe a quelle già realizzate dalla multinazionale nelle principali città d’Italia.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Un Commento a: Philip Morris Italia, incontro a Palazzo di città

  1. Gico

    Ottobre 14th, 2020

    Sarebbe stato meglio discutere sulla possibilità di aprire una base logistica per deposito, smistamento e distribuzione dei prodotti di filiera oppure di un insediamento produttivo di sigarette elettroniche come a Bologna. Comunque non è mai troppo tardi.

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)