Operazione contro SCU, i sindacati: “Manduria non va lasciata sola”

 

Plauso dei segretari generali di CGIL, CISL e UIL territoriali alle forze dell'Ordine
pubblicato il 14 Ottobre 2020, 19:32
40 secs

“Era il 2017 quando la criminalità organizzata nella nostra provincia radicava la sua presenza anche all’interno delle assisi civiche del nostro territorio, eleggendo consiglieri e sindaci. Oggi quella ramificazione che va sotto il nome di Sacra Corona Unita, viene nuovamente sgominata attraverso l’operazione che questa mattina all’alba ha portato all’emissione di 23 ordini di custodia cautelare sul territorio di Manduria“, si legge in una nota nota dei segretari generali di CGIL, CISL e UIL territoriali.

“Quella cittadina che ha già sofferto gli anni dell’imbarbarimento etico del tessuto sociale e quelli difficili del commissariamento dopo lo scioglimento del Consiglio comunale per commistioni mafiose, non va lasciata sola. Attorno alla comunità manduriana va costruito un cordone di sostegno, attenzione e particolare impegno, per evitare che quanto già accaduto possa ripetersi” prosegue la nota.

Per tale ragione le segreterie generali di CGIL, CISL e UIL di Taranto esprimono “tutto il loro apprezzamento verso i giudici e le forze di polizia che hanno reso possibile questo risultato e verso il lavoro puntuale del Questore di Taranto, e si rendono sin da ora disponibili sul territorio di Manduria e non solo per ogni tipo di intervento volto a riaffermare legalità, diritti e sviluppo“.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)