Orfeo: prima de “L’ultimo giorno del toro” con Michele Morrone

 

Presentato questa mattina il nuovo film di Alessandro Zizzo, “L’ultimo giorno del toro” che vede come protagonista una star mondiale, Michele Morrone. Stasera la prima al cinema Orfeo.
pubblicato il 07 Ottobre 2020, 14:46
5 mins

Un soggetto nato circa sei anni fa, girato prima dello scoppio della pandemia e che è quindi di estrema attualità quello del film “L’ultimo giorno del toro”. Valerio Pavazzini, il protagonista sceglie di vivere in ‘quarantena’. Il regista Alessandro Zizzo spiega che. “Lui non ha bisogno di lavorare, trova il suo mondo all’interno della sua casa, a Roma, in viale Trastevere che diventa un porto di mare e lui, paradossalmente, uno psicologo per tutti quelli che vanno a trovarlo.”

Valerio non è solo ipocondriaco, è misantropo e soprattutto crede che non ci sia posto in questo mondo di divi del ‘Grande Fratello’ per gli intellettuali. Un epoca in cui se studi sei penalizzato. Questa amara considerazione non toglie assolutamente alla pellicola il suo taglio brioso, infatti la commedia si regge sui rapporti con i tanti personaggi che gli ruotano intorno e lo spingono, vanamente, ad uscire dalla sua boccia di vetro, compresa la madre.

Il protagonista è interpretato da Michele Morrone, attore trentenne, di origine bitontina che ha girato questo film prima di diventare star planetaria, grazie ad un film polacco distribuito su Netflix. Si tratta di ‘365 giorni‘ che ricalca il famoso ’50 sfumature di grigio’. Da qui la sua popolarità che gli ha fatto aumentare in maniera esponenziale il numero dei follower sui social. E pare nulla tolga alla sua capacità attoriale e quella musicale, visto che anche un suo singolo sta ricevendo like come se piovesse.

Su questa fama gioca la produzione che ha richieste di distribuzione del film da ogni parte del mondo, per cui si prevede un necessario doppiaggio in inglese.

Ed a questo proposito Zizzo precisa: “E’ una produzione indipendente, un film fatto con pochi soldi, con il sostegno finanziario di aziende private. La difficoltà è farlo uscire in questo periodo per ché i cinema stanno aperti con delle limitazioni, alcuni hanno proprio chiuso, poi la nostra è una distribuzione indipendente quindi facciamo ancora più fatica. Ma il nostro obiettivo era quello di uscire al cinema, non sulle piattaforme, perché sono molto legato alle sale perché sono un regista che nasce dalla visione di ‘Nuovo cinema Paradiso’ da cui è nata la mia passione. Speriamo che lo Stato abbia più attenzione per il settore, inducendo anche e, soprattutto, i ragazzi a gustarsi un film nella sala, piuttosto che preferire le piattaforme seduti sui divani delle proprie case.

Zizzo, di Francavilla Fontana, si è circondato anche di attori pugliesi (e tarantini) e non solo, ha realizzato diversi cortometraggi e è questo è il suo terzo film.

Nel cast emerge anche David Riondino: “che fa un personaggio bellissimo è lo zio del protagonista, è un attore bravissimo a cui sono particolarmente legato.” Commenta sempre il regista. “Ma non si può spoilerare nulla.”

Certo perché in prima nazionale stasera 7 ottobre, alle ore 20, il cinema Orfeo proietterà la pellicola alla presenza di alcuni attori, del regista e di uno dei produttori. L’intento è quello di continuare a proporre nuove visioni, che però, precisa l’amministratore della sala, Adriano Di Giorgio, deve incastrarsi con nuove prime, per cui è necessario seguire le prossime programmazioni.

Alla conferenza stampa erano presenti anche Antonella Chiloiro (madre di Valerio) e Debora Muscoso che interpreta la parte di una dei due coinquilini di Valerio, proprietario di casa. E’ difficile convivere con due uomini?: “Decisamente sì quando il tuo personaggio è un po’ particolare. Mi sono divertita a girare questo film, anche se in alcune scene un po’ meno, perché c’era molta tensione, comunque collaborare con veri professionisti è sempre molto bello e c’è sempre tanto da imparare.”

Il messaggio che viene lanciato per questa visione è : ‘Il film che cambierà il vostro modo di stare in casa.” E per come stanno andando le cose si avrà certo da imparare!

Michele Morrone, ha al suo fianco Gloria Radulescu, una delle protagoniste della fiction RAI: “il paradiso delle signore”, Lidia Cocciolo e, come già scritto, David Riondino.
Nel cast anche Andrea Simonetti, Debora Muscoso, Simone Pulcini, Andrea Batti, Luigi Patti, Maria Sofia Palmieri, Gloria Sobrito, Stefania Delia Carnevali, Angelo Argentina, Ermenegildo Marciante, Giulio Urbano, Maristella Tamborrino, Mario Blasi, Simona Greco e Tommaso Lippolis.

Il film è stato prodotto dalla Coralia Produzioni di Rosario Altavilla e Maddalena Franco e da Monica Pice di Benettini Sarti, in collaborazione con la Divella S.P.A.; il film uscirà nelle sale distribuito da Gregorio Mariggiò per CINEMETIC.

Condividi:
Share
Laureata in Lettere Moderne. Giornalista. Ha partecipato al Corso di Giornalismo dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia. 2 figli. Ha lavorato per alcune emittenti televisive locali: Videolevante, Studio 100, Telerama, Jotv, Tele.5 (in qualità di direttore). Ha collaborato con Taranto Sera, Voce del Popolo, Paese Nuovo (allegato de L'Unità), Pigreco, Tarantoggi, Primaveraradio (circuito Popolare Network), Magazine (in qualità di direttore), Edili, Radiocittadella. Ha curato numerosi uffici stampa, tra cui il Comune di Lizzano e l'Associazione Musicale della Magna Grecia, Magna Grecia... il Premio (Provincia di Taranto), Crest, VIALIBERA. Ha condotti programmi televisivi e radiofonici.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)