Arsenale, ok a 315 assunzioni dalla Commissione Difesa

 

Parere favorevole al 'Decreto Rilancio': all'interno del testo è prevista l'assunzione di 315 unità personale civile non dirigenziale con profilo tecnico
pubblicato il 07 Ottobre 2020, 21:34
1 sec

E’ arrivato oggi da parte della Commissione Difesa della Camera, il parere favorevole al al decreto-legge n. 104 del 14 agosto 2020, recante misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia, meglio conosciuto come ‘Decreto Rilancio‘. Ai lavori ha preso parte anche il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo. 

All’interno del testo è prevista l’assunzione di 315 unità per l’Arsenale di Taranto, per quanto attiene il personale civile non dirigenziale con profilo tecnico. Un primo passo per quel piano straordinario di assunzioni di personale civile, non più rinviabile e richiesto da tempo da parte delle organizzazioni sindacali

Un passaggio fondamentale questo, affinché si possa nei prossimi mesi realizzare il bando di assunzione a cui è prevedibile parteciperanno centinaia di persone.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/08/05/arsenale-taranto-governo-anticipa-assunzione-315-tecnici/)

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)