Per l’Addolorata, domenica messa solenne al molo Sant’Eligio

 

Non ci sarà la processione per le disposizioni anti-Covid 19
pubblicato il 19 Settembre 2020, 10:33
2 mins

Come tradizione, culmineranno domenica 20, terza domenica di settembre, nella cosiddetta “Festa Grande”, le celebrazioni in onore dell’Addolorata, organizzati in Città vecchia dalla omonima confraternita, pur con le limitazioni dovute alle disposizioni anti Covid-19. Queste ultime, oltre ad aver limitato gli ingressi in chiesa per le messe del settenario e le aggregazioni (scaglionate in diverse giornate), renderanno impossibile la processione; al suo posto ci sarà la santa messa solenne che, sempre domenica sera, al molo Sant’Eligio, verrà presieduta alle ore 19.30 dall’arcivescovo mons. Filippo Santoro assieme al padre spirituale della confraternita mons. Emanuele Ferro. Precedentemente il venerato simulacro sarà traslato dalla chiesa di San Domenico, ma senza seguito di fedeli e in un percorso breve e transennato per non violare le norme anti Covid-19.

Prima e dopo la celebrazione dell’arcivescovo, la “Grande Orchestra di fiati Santa Cecilia” di Taranto diretta dal maestro Giuseppe Gregucci renderà un omaggio musicale alla Beata Vergine Addolorata.

I confratelli che vorranno partecipare in abito di rito alla celebrazione eucaristica dovranno comunicare la propria adesione alla segreteria. Per i fedeli non sarà possibile assistere alla messa senza prenotazione e ritiro del pass.

Per i festeggiamenti settembrini, alla statua viene tolto l’abito nero che indossa tutto l’anno (e quindi anche al pellegrinaggio del Giovedì Santo) e ne viene fatto indossare un altro anch’esso tutto nero, ma con ricchi ricami d’argento; sul suo capo posta viene una corona, anche questa argentata.

L’edizione del 2020 (rende noto il commissario arcivescovile del sodalizio, Giancarlo Roberti) sarebbe stata una “Festa Grande” ancor più bella e più ricca per i 350 anni della confraternita. Ci si rifarà senz’altro il prossimo anno, quando l’incubo della pandemia sarà solo un ricordo. Almeno così tutti quanti vivamente auspichiamo!

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)