Elezioni e quei volantini per terra……..

 

pubblicato il 18 Settembre 2020, 11:55
2 mins

Siamo a Grottaglie ma potremmo essere in qualunque posto. A pochi giorni dalle elezioni regionali, i candidati come si suol dire sparano le ultime cartucce…..Cartucce, in questo caso, che diventano cartacce come evidenziato da alcuni scatti.

Volantini elettorali che anziché terminare nelle buche per le lettere spesso finiscono a terra per la precipitosità……chiamiamola così….degli addetti alla distribuzione “santini”, che per far prima e guadagnarsi la pagnotta, in modo abbastanza incivile ne lasciano in giro un bel po’.

Purtroppo la modernità delle campagne elettorali -comizi su facebook, cinguetii su twitter, pose su instagram e catene di messaggi su WhatsApp, non ci ha risparmiati dall’enorme quantitativo di materiale cartaceo elettorale che ritroviamo ovunque: sotto i portoni, sotto le saracinesche, sopra i tergicristalli delle auto.

Come detto spesso questi volantini svolazzano per strada e dato che a Grottaglie è da qualche settimana cominciata la raccolta differenziata, immaginate come possa essere antipatica la questione.

I candidati alle regionali andrebbero sensibilizzati al controllo di questa distribuzione “selvaggia”.

Abbiamo fatto una prova, inviando gli scatti via Messanger ad alcuni candidati del collegio di Grottaglie, sia di destra che di sinistra. Su quattro hanno risposto in due: la candidata del Pd Anna Rita Palmisani, che è anche una collega giornalista, che ha prontamente risposto testualmente: “Avevo chiesto che il lavoro di cassettaggio venisse fatto pulito. Segnalerò la cosa a chi se ne è occupato. Intanto ti chiedo scusa. Dove si trova il portone che mando a pulire?”.

L’altra candidata che ha risposto è Maria Santoro candidata di La Puglia Domani, che ha scritto:”Mi dispiace molto per il fastidio arrecato. Provvederò a far pulire.”

Possiamo definire confortante questa presa di coscienza da parte delle due candidate……Poi ognuno può decidere chi votare….

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)