ArcelorMittal, cede nastro trasportatore dell’Agglomerato

 

La denuncia arriva da Francesco Demito, Responsabile dei lavoratori per la sicurezza della Fim Cisl
pubblicato il 18 Settembre 2020, 18:53
30 secs

Un altro grave incidente nella tarda mattina presso lo stabilimento siderurgico ex Ilva. Intorno alle 13, si è verificato un cedimento del nastro trasportatore D/26 LINEA “D” dell’Agglomerato, che ha provocato l’uscita dello steso da tutte le sedi precipitando totalmente al suolo. La denuncia arriva da Francesco Demito, Responsabile dei lavoratori per la sicurezza della Fim Cisl.

“Un grave incidente che, per caso fortuito non ha provocato danni al personale che opera nelle vicinanze – si legge nella nota -. Facciamo presente che, ancora una volta i preposti e il servizio di prevenzione e protezione non hanno avvisato i RLS.  Chiediamo un celere incontro atto ad avere chiarimenti e le contromisure adottate per far sì che non si verifichi nuovamente un incidente di tale entità” affermano dalla Fim Cisl. 

“Se non dovessero eserci riscontri ariguardo, per garantire la salute e l’incolumità dei lavoratori, non esiteremo a rivolgerci agli enti di pertinenza esterni” conclude la sua nota di denuncia Francesco Demito, Responsabile dei lavoratori per la sicurezza della Fim Cisl.

(leggi gli articoli sull’Ilva https://www.corriereditaranto.it/?s=ilva&submit=Go)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)