Il Moscati ottiene Certificazione di qualità per il Clinical Trial Center

 

Importante riconoscimento per la Struttura Complessa di Oncologia Medica del Moscati di Taranto diretta dal dr. Salvatore Pisconti
pubblicato il 15 Settembre 2020, 17:25
2 mins

Lo scorso venerdì 11 settembre la Struttura Complessa di Oncologia Medica del Moscati di Taranto ha ricevuto l’attestazione di qualità ISO 9001:2015 come Clinical Trial Center. L’attestazione è stata rilasciata da parte dell’Ente di Certificazione Bureau Veritas, ente leader delle certificazioni in ambito socio-sanitario, a conferma dell’affidabilità e della competenza nella gestione della ricerca clinica applicata e della sperimentazione farmaceutica all’interno dell’Oncologia del Moscati. Lo rende noto la Asl di Taranto.

“È un importante traguardo per l’azienda ospedaliera, conseguito dopo un anno di lavoro grazie al lavoro sinergico di tutto il personale medico e infermieristico della Struttura di Oncologia diretta dal dr. Salvatore Pisconti, in collaborazione con l’Unità Farmacia Antiblastici (UFA), e altri operatori, data manager, biologi e coordinatori in team.

“Non è stato facile durante l’emergenza Covid, in un anno così difficile, ottemperare agli obiettivi assegnati – dichiara il dr. Pisconti -. È iniziato oggi un percorso che vede concludersi la prima tappa: l’ottenimento di una certificazione di qualità per quanto riguarda la gestione globale degli studi clinici in ambito oncologico. I pazienti che entrano in contatto con la nostra Struttura hanno la garanzia di processi clinici di grande qualità, sicuri e certificati”.

Il dr. Pisconti ha precisato, inoltra, che l’Oncologia di Taranto proseguirà il percorso avviato di ricerca e d’implementazione di qualità delle proprie attività clinico assistenziali e di ricerca, grazie anche al supporto della direzione strategica aziendale.

L’attestazione conseguita è una certificazione di eccellenza che rappresenta un grande passo per l’Asl Taranto, implementando l’offerta sanitaria jonica in campo oncologico. Il raggiungimento di questo obiettivo è la dimostrazione di come la sanità tarantina riesca a essere competitiva, consentendo ai cittadini di non ricorrere necessariamente ai ‘viaggi della speranza‘.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)