Alle operatrici dell’Ordine professioni infermieristiche il “Cuore di donna” 2020

 

pubblicato il 15 Settembre 2020, 18:40
2 mins

E’ andato alle operatrici dell’Ordine professioni infermieristiche il premio di bontà “Cuore di donna”, giunto alla 26esima edizione. Nell’ambito dei festeggiamenti dell’Addolorata organizzati dall’omonima confraternita, la cerimonia si è svolta sabato scorso nella chiesa di San Domenico Maggiore. Il premio, si legge nella motivazione, è stato dedicato “alle infermiere che ogni giorno sono accanto ai malati, con professionalità, amore, dedizione, sensibilità e rispetto per la persona. Le infermiere, donne che antepongono l’amore all’essere amate”.

La presidente dell’Ordine, dott.ssa Benedetta Mattiacci, a nome delle colleghe, ha ritirato il riconoscimento, consegnatole dal commissario arcivescovile della confraternita dell’Addolorata, Giancarlo Roberti.

Lo scorso anno, ricordiamo, il “Cuore di donna” fu assegnato a Primula Massaro “per l’esempio e la testimonianza semplice e vera di fede nel Risorto cui ha guardato e che ha accolto nella sofferenza” mentre nel 2018 andò a Giorgia Dipaola, per il suo impegno nel campo delle donazioni di organi.

Durante la serata, presentata dalla collega Marina Luzzi, sono stati premiati con medaglie d’oro due confratelli, Francesco Basile e Angelo Mastrillo, che hanno compiuto 50 anni di appartenenza al sodalizio. Inoltre è stata conferita una pergamena-ricordo a Francesco Basile (omonimo del preferente premiato) per i 75 anni dall’aggregazione; il riconoscimento è stato ritirato dal nipote.

Infine sono state assegnate complessivamente otto borse di studio a figli di confratelli che hanno conseguito il miglior punteggio agli esami di licenza media e a quelli di maturità.

Calorosi applausi sono andati al soprano Flora Contursi che nel corso della manifestazione ha eseguito commoventi canti mariani.

I festeggiamenti culmineranno, come tradizione, nella terza domenica del mese, 20 settembre. Non ci sarà ovviamente la grande processione ma la santa messa solenne che verrà presieduta alle ore 19.30 dall’arcivescovo mons. Filippo Santoro al molo Sant’Eligio.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)