Vertenza Ilva, i sindacati: “Governo grande assente”

 

Prosegue la tensione tra ArcelorMittal e Fim, Fiom e Uilm. Domani Consiglio di Fabbrica per decidere le nuove mobilitazioni
pubblicato il 08 Settembre 2020, 16:35
59 secs

Un nuovo nulla di fatto nell’ennesimo incontro sulla proroga di cassa integrazione con causale Covid-19 tra ArcelorMittal Italia e i sindacati metalmeccanici di Taranto. “Ancora una volta abbiamo riscontrato una chiusura da parte di Arcelor MIttal rispetto alle nostre rivendicazioni” si legge in una nota congiunta di Fim, Fiom e Uilm.

 

 

 

“Lo spazio lasciato in bianco è una chiara provocazione al governo che oltre ai soliti annunci lascia, di fatto, in balia delle onde il futuro di migliaia di lavoratori. IL GOVERNO? IL GRANDE ASSENTE IN QUESTA COMPLICATA VERTENZA.

Domani si riunirà il consiglio di fabbrica dei RR.SS.UU. di Fim, Fiom e Uilm di ArcelorMittal e dell’appalto per decidere iniziative di mobilitazione da intraprendere.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)