Taranto, 200 grammi di cocaina in cucina: arrestato pluripregiudicato

 

pubblicato il 22 Agosto 2020, 11:10
33 secs

Duecento grammi di cocaina nascosta nella cucina. Da diverso tempo i Carabinieri della Stazione Taranto Nord tenevano sott’occhio la sua abitazione. Ieri hanno arrestato Raffaele Fago, pluripregiudicato tarantino classe ’63, esponente di spicco dell’omonimo clan specializzato nel traffico di sostanze stupefacenti nell’ambito del capoluogo jonico.

In particolare i Carabinieri, che da molte settimane monitoravano anche le persone a lui vicine, attraverso servizi di osservazione e pedinamento, hanno deciso di agire pianificando una meticolosa perquisizione domiciliare e dopo essere entrati in casa dell’uomo senza destare sospetti grazie ad uno stratagemma, hanno fatto entrare il cane antidroga del Nucleo Cinofili dei Carabinieri di Modugno che dopo pochi attimi ha trovato un panetto sottovuoto contenente 200 grammi di cocaina.

Nel corso della perquisizione, sono stati sequestrati anche 890 euro in contanti, provento dell’attività di spaccio, un bilancino di precisione e due macchine per confezionare sottovuoto la droga.

Lo stupefacente sequestrato, sarà sottoposto ad analisi presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

L’uomo, al termine delle formalità di rito è stato arrestato e su disposizione della Procura della Repubblica di Taranto condotto in carcere.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)