Asl Taranto, Fiom sospende sciopero. Attesa chiarimenti su futuro lavoratori

 

Oggi sit-in a sostegno dello sciopero che coinvolge i lavoratori dallo scorso 22/07/2020 e incontro con dirigente Asl
pubblicato il 31 Luglio 2020, 17:29
59 secs

Quest’oggi la Fiom Cgil di Taranto, al fianco dei lavoratori delle aziende Rekeep, Italiappalti e Caputo Ascensori, ha tenuto presso la sede ASL di Taranto un sit-in a sostegno dello sciopero che coinvolge gli stessi lavoratori dallo scorso 22/07/2020.

Nel corso dell’iniziativa, finalizzata ad ottenere chiarimenti rispetto al futuro occupazionale dei lavoratori (in appalto e sub-appalto) presto inclusi nel costituendo nuovo soggetto consortile (RTI Consorzio stabile CMF – MEIT Multiservices S.r.l. – GBS S.r.l.) che, così come previsto da apposita specifica del relativo bando di gara, dovrà garantire la cura e i servizi di manutenzione immobili ed impianti strategici dell’Asl di Taranto, la Fiom ha incontrato il dott. Chiari della stessa ASL al quale sono stati esposti gli elementi per i quali, ad oggi, sussistono perplessità e preoccupazioni circa le ripercussioni negative che potrebbero generare a tutti i lavoratori interessati.

Nella fattispecie, fatta salva la clausola di salvaguardia sociale che garantirebbe a tutto l’attuale personale di transitare nella nuova azienda consortile, rimangono fondati dubbi per la Fiom rispetto al CCNL da adottare.

“Il Dott. Chiari, preso atto delle sollecitazioni indicate dalla Fiom Cgil, ha assunto l’impegno ad adoperarsi affinché sia presto sanato il motivo del contendere. Per questo motivo, nell’attesa di conoscere gli esiti del suo intervento, si decide la sospensione della mobilitazione in corso” comunicano dalla segreteria Fiom, Fernando Colopi e Patrizio Di Pietro.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/07/30/appalto-asl-sit-in-di-protesta-della-fiom-cgil/)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)