Al via il progetto “NPIA in aree verdi”

 

Sviluppato dalla S.C. di Neuropsichiatria Infantile e Adolescenziale, con il Dipartimento di Salute Mentale e in collaborazione con il Comune di Taranto
pubblicato il 31 Luglio 2020, 17:41
34 secs

Martedì 4 agosto, alle ore 9:00 presso Villa Peripato (Taranto), avranno inizio le attività socio-riabilitative del progetto “NPIA in aree verdi”, sviluppato dalla S.C. di Neuropsichiatria Infantile e Adolescenziale, condiviso con il Dipartimento di Salute Mentale e realizzato in collaborazione con il Comune di Taranto.

Il progetto prevede l’esecuzione negli spazi verdi della città di interventi destinati a bambini e adolescenti con disturbo dello spettro autistico e del neurosviluppo o con problematiche neuro-psichiatriche, già in carico al Servizio. “NPIA in aree verdi” nasce dal riconoscimento del forte bisogno di risocializzazione dei piccoli e delle famiglie, dopo la fase acuta di lockdown: nel rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid-19, quindi, le attività saranno svolte all’aperto.

Gli interventi hanno l’obiettivo di potenziare e stimolare le funzioni esecutive, la memoria sensoriale, migliorare le capacità attentive e immaginative, potenziare la creatività e le capacità di linguaggio, supportare la socialità e l’integrazione.

Dal lunedì al giovedì, gli operatori dell’equipe multidisciplinare del servizio NPIA, dalle ore 9:30 alle 11:30, realizzeranno programmi logopedici, neuropsicomotori e psicoeducativi con l’opportunità di implementare l’offerta attraverso il valore aggiunto della relazione umana.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)