Statte, marijuana e armi: in manette due fratelli

 

pubblicato il 30 Luglio 2020, 15:43
39 secs

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto, con collaborazione dei colleghi del Comando Compagnia di Massafra e di personale del Nucleo Cinofili Carabinieri di Modugno (Bari), hanno arrestato, in flagranza di reato, due fratelli, un 28enne e un 36enne, entrambi di Statte, ritenuti responsabili del reato di coltivazione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio e detenzione abusiva di armi da fuoco.

I militari hanno effettuato una perquisizione di una masseria, in uso esclusivo dei due, rinvenendo: 2 serre “grow box” contenenti 7 piante di marijuana in vaso dell’altezza da 30 a 120 cm circa, con relativa attrezzatura per la coltivazione ed essiccazione; 10 piante (altezza da 230 a 250 cm circa) ancora innestate nel terreno; un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente; 2 fucili ad avancarica, di fattura artigianale, privi di marca e matricola, in pessimo stato di conservazione, dei quali non era stata denunciata la detenzione.

Al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’A.G., il 28enne e il 36enne venivano sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Lo stupefacente sarà sottoposto ad accertamenti quali-quantitativi presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)