La devozione dei tarantini alla Madonna del Carmine

 

I festeggiamenti si concluderanno giovedì 16, in serata, con la solenne celebrazione eucaristica in piazza della Vittoria
pubblicato il 13 Luglio 2020, 17:05
5 mins

“Carissimi fratelli e sorelle, nonostante le difficoltà e le limitazioni imposte dalla prudenza e dalla necessità di tutelare la salute di tutti,
anche quest’anno non rinunciamo a celebrare in modo opportuno la solennità della Madre e Sorella nostra, la Beata Vergine Maria del Monte Carmelo“. Così il priore dell’arciconfraternita del Carmine, Antonello Papalia, e il parroco mons. Marco Gerardo annunciano i festeggiamenti in onore della Titolare che, viene ricordato, “non saranno assolutamente in tono minore e vedranno avvicinarsi alla Beata Vergine i suoi fedeli in maniera più intima ma sentita e devota come sempre, con la speranza di tornare tutti, quanto prima, alla normalità”.

Nella lettera inviata ai confratelli viene inoltre ricordato che “la tanto attesa processione della Beata Vergine del Carmelo si svolgerà non appena possibile; infatti presenteremo opportuna richiesta al nostro Pastore quando le normative lo consentiranno”. Inoltre le sante messe durante la novena saranno due, alle ore 18.30 e alle ore 20.15, per consentire una maggiore partecipazione, dato il numero limitato di posti in chiesa. Per lo stesso motivo le aggregazioni dei novizi sono state scaglionate nelle serate fino al 14 mentre le consorelle e gli aspiranti faranno la loro professione di fede mercoledì 15 luglio. Giovedì 16, giorno della festa, la santa messa solenne sarà celebrata alle ore 19.30 in piazza della Vittoria, che sarà completamente transennata, con distanziamento interpersonale, come
avvenuto nella solennità del Corpus Domini.

“Colgo questa occasione – conclude la lettera – per ringraziare tutti quei confratelli e consorelle che in questi mesi difficili hanno fatto sentire la propria presenza. I tanti gesti di generosità, di carità cristiana, di volontariato hanno gonfiato i nostri cuori. Grazie a chi ha operato nel silenzio e nell’ombra consentendo la realizzazione delle nostre attività”.

Questo il programma per i prossimi giorni. Martedì 14, dalle ore 17.30, in piazza Carmine stazionerà l’autoemoteca dell’Associazione jonica donatori di sangue “Bambino Microcitemico”; alle ore 20.15, santa messa con testimonianza di suor Annunziata Chiaiese, Figlia della Carità; alle ore 21, consegna dei riconoscimenti ai confratelli e consorelle anziani. Mercoledì 15, dopo la santa messa delle ore 20.15 e fino alle ore 01.00, offerta del cero e venerazione del simulacro della Beata Vergine da parte delle consorelle, dei confratelli, dei novizi e del popolo di Dio. Giovedì 16, celebrazioni eucaristiche alle ore 7-8-9-10; alle ore 11.30, esposizione del Santissimo Sacramento e recita del rosario; alle ore 12, supplica; alle ore 19.30 in piazza della Vittoria, celebrazione eucaristica e cerimonia solenne di professione dei nuovi confratelli ecclesiastici; al termine, offerta dell’incenso da parte di alcuni rappresentanti della comunità. Il servizio liturgico del canto verrà effettuato dal “Coro Monte Carmelo” diretto dalla prof.ssa Anna D’Andria.

Santuario SS. Crocifisso

Festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine sono in corso anche nella parrocchia-santuario del Santissimo Crocifisso, retta fino all’anno scorso, dopo oltre un secolo di permanenza, dai padri carmelitani. Nella circostanza il gruppo statuario con la Madonna del Carmine al centro e, ai lati, San Simone Stock e Santa Teresa d’Avila, è stato posto, in un’artistica paratura, sopra l’altare principale. Tanto si deve al parroco don Andrea Mortato, che ha stilato un articolato programma di celebrazioni nei giorni della novena.

Martedì 14, alle ore 19, celebrerà padre Enrico Ronzini, ministro provinciale dei padri carmelitani e in passato parroco al Santissimo
Crocifisso. Mercoledì 15, sempre alle ore 19, santa messa celebrata da don Andrea Mortato; dalle ore 20.30, veglia mariana. Giovedì 16, solennità di Maria Santissima del Monte Carmelo, alle ore 9 celebrazione eucaristica; alle ore 10.25 santo rosario; alle ore 11, celebrazione eucaristica presieduta da don Andrea Mortato e, a mezzogiorno, la supplica. In serata la comunità parrocchiale parteciperà alla santa messa solenne in piazza della Vittoria a cura della parrocchia del Carmine e dell’omonima arciconfraternita.

Condividi:
Share

Un Commento a: La devozione dei tarantini alla Madonna del Carmine

  1. Maria

    Luglio 16th, 2020

    Un ringrazie alla Vergine per avermi aiutato dopo l’operazione e tanta sofferenza a celebrare il mio Onomastico ma, soprattutto,il mio Compleanno! Mi chiamo Maria Carmela e ho compiuto 74 anni!

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)