Ex Ilva, Timmermans: “Transizione idrogeno in 20 anni è possibile”

 

Il vicepresidente della Commissione Ue Frans Timmermans torna a parlare di Taranto e del futuro del siderurgico
pubblicato il 08 Luglio 2020, 19:57
2 mins

Grazie all’idrogeno “potremo dare un futuro sostenibile a Taranto mantenendo allo stesso tempo la produzione di acciaio in Europa e dando un’aria molto più pulita ai cittadini della città”. Il vicepresidente della Commissione Ue Frans Timmermans, in occasione della presentazione della strategia europea per l’idrogeno, torna a parlare di Taranto e dell’ex Ilva e di una possibile riconversione green del siderurgico più grande d’Europa. “Mi auguro che il governo italiano abbia interesse a lavorare con noi e usare anche le risorse del Recovery fund per questo”, ha aggiunto Timmermans.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/06/07/just-transition-fund-timmermans-fondi-ue-per-salvare-ilva-e-acciaio-pulito/)

“Sono sicuro che potremo farcela anche se prenderà del tempo”, ha spiegato Timmermans riferendosi ai tempi lunghi previsti per l’attuazione della strategia per l’idrogeno. Ma durante il periodo di transizione, ha detto ancora il commissario, “Taranto avrà bisogno di aiuti che siamo disposti a dare anche nell’ambito del Just Transition Fund“. Timmermans si è quindi detto “convinto che l’acciaio verde può dare delle possibilità a Taranto. Ne ho parlato anche con il governo italiano che adesso sta pensando a progetti per i prossimi 20 anni. Sappiamo tutti che questa trasformazione prenderà molto tempo, non è una cosa che si fa da oggi a domani. Ma io credo che se avremo un piano per i prossimi 20 anni – ha detto ancora il commissario – potremo dare un futuro veramente sostenibile a Taranto e questo ci aiuterà a fare parecchi cose: mantenere l’acciaio in Europa, dare un’aria molto più pulita alla popolazione e dar  alla città pugliese un futuro concreto, non illusorio, in cui credere. Mi auguro che il governo italiano lavori con noi – ha concluso Timmermans – per utilizzare anche lo strumento del Just Transition fund per dare a Taranto la possibilità di reinventare l’economia e mantenere un’industria dell’acciaio ma verde. Nell’ultima versione del Just Transition Fund – lo strumento finanziario Ue destinato ad accompagnare la riconversione ecologica dei sistemi produttivi – le risorse a disposizione dell’Italia sono salite da circa 300 milioni a oltre due miliardi di euro“.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/07/02/just-transition-fund-saltano-i-fondi-per-taranto/)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)