Ex Ilva, ArcelorMittal: monitoraggio operai e nuovo serviizo meteo

 

Degli impianti Parchi minerali, Sottoprodotti, Cokerie e Trattamento fossili carbone. Nuovo servizio su analisi immagini satellitari Aeronautica Militare
pubblicato il 08 Luglio 2020, 20:28
2 mins

In un incontro odierno con i sindacati, ArcelorMittal ha informato i delegati che I lavoratori di alcuni reparti dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal di Taranto, saranno sottoposti ad esami per verificare l’esposizione professionale a Idrocarburi aromatici policiclici (Ipa) e benzene. L’indagine avviene nell’ambito del monitoraggio ambientale e biologico degli operai degli impianti Parchi minerali (Pma), Sottoprodotti (Sott), Cokerie (Cok) e Trattamento fossili carbone (Tfc).

I lavoratori saranno sottoposti al monitoraggio dell’idrossipirene ambientale e biologico attraverso rilevatori e esami di laboratorio previo esame delle urine (per la rilevazione dei valori di Ipa). Il monitoraggio ambientale sarà effettuato nelle prime 6/7 ore della giornata mentre alle ore 14 gli stessi lavoratori saranno sottoposti al monitoraggio biologico attraverso il prelievo delle urine in infermeria. Per quanto riguarda il monitoraggio del Fenilmercapturico (esposizione a benzene) sarà interessato il personale dei Sottoprodotti e i 2 capisquadra dell’area Batteria. Tutti i monitoraggi termineranno nel mese di luglio nell’area Sottoprodotti e nel mese di agosto nell’area Cokerie. Gli esiti dei monitoraggi saranno esaminati dai laboratori di tossicologia dell’università di Brescia.

ArcelorMittal ha infine illustrato sempre oggi, alle organizzazioni sindacali il nuovo servizio di osservazione delle condizioni meteo, basato sull’analisi delle immagini satellitari fornite dall’Aeronautica Militare. L’informazione restituita da tale sistema, sarà integrata nella pratica operativa, prevedendo la fermata delle attività non solo in funzione delle “allerte” comunicate dall’Aeronautica ma anche qualora si riscontrasse la presenza di fulmini dovuti ad eventi temporaleschi in avvicinamento. Lo rende noto il coordinamento di fabbrica Fim Cisl, Vincenzo La Neve, al termine dell’incontro con l’azienda. Fim, Fiom e Uilm avevano diffidato ArcelorMittal dall’utilizzo delle gru adibite al carico e scarico negli sporgenti portuali in uso al Siderurgico nelle 24 ore indicate dall’Aeronautica (dalle 12 di ieri allo stesso orario di oggi) in cui erano previsti eventi di ‘forte vento’.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)