Postierla Immacolata: presto pronto l’art factory

 

Su iniziativa di due giovani tarantini, l'edificio ospiterà piano bar e galleria d’arte , corsi di pittura e di lingue e un B&b
pubblicato il 04 Luglio 2020, 09:15
3 mins

Sarà pronto entro fine anno, al massimo entro i primi del nuovo anno, l’art factory, il primo della città, che sorgerà nel centro storico, in uno stabile della postierla Immacolata, ai numeri civici 15 e 17, dove troveranno posto attività diversificate ma collegate fra loro. L’iniziativa è di due giovani tarantini, Andrea e Domenico Sciroccale, laureati rispettivamente in Scienze dei Beni culturali per il turismo e in Filosofia, che hanno stipulato un apposito contratto di locazione con il Comune.

“L’art factory è una nuova tendenza nel mondo del business che ha presto attratto il mio interesse – spiega Domenico Sciroccale – Un lavoro in tema mi ha dato accesso quattro anni addietro a una borsa di studio, permettendomi di collaborare con una start-up, a Rotterdam. È stata un’esperienza preziosa che ha affinato le mie conoscenze sull’argomento, dandomi inoltre la possibilità di apprendere meglio le lingue straniere”.

“Appena mi sono sentito pronto – continua – assieme a mio fratello ci siamo messi alla ricerca di un immobile dove impiantare tale attività. Abbiamo optato per quello in postierla Immacolata, essendo in una zona nei pressi dell’università e suscettibile di ulteriore sviluppo, come del resto tutto il centro storico”.

Da tempo disabitato ma non in cattive condizioni, grazie a lavori di messa in sicurezza effettuati qualche anno addietro, l’edificio si sviluppa su tre livelli per una superficie complessiva di 170 metri quadri che consentiranno di ospitare un piano bar e una galleria d’arte a rotazione (al pianterreno), corsi di pittura e di lingue straniere (al primo piano) e un B&b (al secondo).

I fratelli Sciroccale attualmente stanno valutando alcune proposte di studi professionali per la progettazione e di imprese edili per i lavori di ristrutturazione.

Così ha commentato l’assessore al patrimonio Francesca Viggiano, che ha curato l’assegnazione: “Siamo orgogliosi che due under 35 abbiano creduto nella nostra visione di città, puntando a riqualificare e rivitalizzare quell’area meravigliosa della Città vecchia che si affaccia su via Duomo”.

Postierla Immacolata, ricordiamo, collega l’antica Via Maggiore alla sottostante via Di Mezzo, con una stupenda veduta di Mar Piccolo. Su quella scalinata si affacciava l’”oratorio di basso” della confraternita intitolata all’Immacolata, che tuttora ne cura il culto, istituita nella seconda metà del 1500. Inoltre vi aveva sede, al civico 10, la società di mutuo soccorso “La Previdenza Operaia Tarantina”: da qui, negli anni trenta, nella ricorrenza dei Defunti, partiva il pellegrinaggio dei soci diretto al cimitero San Brunone, preceduto dalla bandiera tricolore abbrunata, con la partecipazione della banda del maestro Latagliata, detta “de le scarpare”, che eseguiva le tradizionali marce funebri.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)