Leonardo Grottaglie, Fiom invia segnalazione allo Spesal

 

Dopo un incontro con l'azienda in merito alle inziative sulla gestione del personale in ambito emergenza Covid-19
pubblicato il 01 Luglio 2020, 20:24
2 mins

La RSU Fiom Cgil Leonardo Grottaglie ha inviato una segnalazione allo Spesal poiché “l’azienda ha deciso unilateralmente di eliminare l’orario di ingresso/uscita a turni scaglionati introdotto dal verbale di accordo sindacale del 18/03 c.a. che ha come fine quello di ridurre gli assembramenti davanti alle portinerie, negli spogliatoi e nei luoghi comuni”.

“L’azienda, alla presenza di HR, Direttore di Stabilimento e medico competente ci ha comunicato che ad oggi non ci sono casi di quarantena o positività nel nostro stabilimento. Inoltre, ha comunicato alla RSU di voler proseguire nell’applicazione del protocollo anti contagio garantendo i livelli di pulizia e igienizzazione fin qui adottati: spogliatoi, uffici, aree comuni, sale riunioni, locali mensa etc” si legge in una nota della Fiom.

“Continuerà ad essere presente il presidio per il rilevamento della temperatura ad entrambi i varchi. Per il varco parcheggio Matarrese sarà garantito il presidio esclusivamente durante i regolari orari di ingresso; per gli ingressi fuori orario sarà consentito l’accesso solo attraverso la portineria principale. Eventuali casi di ingresso fuori orario costanti (es. allattamento) saranno comunque gestiti per quanto riguarda le timbrature” si legge nella nota delle Rus Fiom.

“Ci è stata ufficializzata la volontà aziendale di far decadere “l’abbuono covid” che prevede 15 minuti in ingresso e in uscita dall’ 1 Luglio, come misura anti affollamento dei locali spogliatoi. Come Fiom, – prosegue il comunicato – abbiamo dimostrato il nostro dissenso a riguardo, ribadendo all’azienda la necessità di trovare soluzioni finalizzate ad evitare situazioni che possano creare assembramenti nei luoghi comuni”.

“Abbiamo inviato una segnalazione allo Spesal per il mancato rispetto del Protocollo Governo – Parti Sociali sulle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro. L’azienda ha deciso unilateralmente di eliminare l’orario di ingresso/uscita a turni scaglionati introdotto dal verbale di accordo sindacale del 18/03 c.a. che ha come fine quello di ridurre gli assembramenti davanti alle portinerie, negli spogliatoi e nei luoghi comuni” concludono le RSU Fiom Cgil Leonardo Grottaglie.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)