“Rotte letterarie”: “Cataldus, il viaggio di un Santo migratore”

 

pubblicato il 30 Giugno 2020, 10:02
3 mins

Si intitola “Cataldus, il viaggio di un Santo migratore” Il prossimo evento della rassegna culturale “Rotte letterarie, autori ed eroi nello Ionio” ideata dal Comune di Taranto con le associazioni del territorio ionico. Il prossimo 3 luglio, nel cappellone della basilica di san Cataldo, cuore della tradizione Cristiana tarantina, “Ethra Archeologia e Turismo” darà vita all’iniziativa di divulgazione culturale e di valorizzazione del territorio: sarà l’attore e direttore artistico Giorgio Consoli, accompagnato dalla chitarra di Walter Pulpito, a interpretare i momenti salienti della vita del Santo Patrono, tratti dal romanzo “Cataldvs” del poeta e letterato tarantino, Stefano Modeo. Un’opera ideata e realizzata degli archeologi e storici dell’arte di Ethra Riccardo Chiaradia, Francesca Razzato, Nadia Ruggieri e Vincenzo Stasolla che hanno lavorato sui contenuti scientifici e sulla curatela degli eventi.

La serata, organizzata come detto all’interno della cattedrale di San Cataldo grazie alla disponibilità e alla collaborazione dell’Arcidiocesi di Taranto e dell’associazione “Obiettivo Borgo Antico”, inizierà con “Beato chi decide il Santo viaggio” di Monsignor Emanuele Ferro, giornalista e parroco della basilica. E proseguirà con “Cataldus, il viaggio di un Santo migratore” che andrà in scena alle 19:30 e in replica subito dopo intorno alle 20:15.

Per rispetto alle norme anti-Covid, il numero di partecipanti è limitato a 20 posti per ciascuno dei due spettacoli: è obbligatoria quindi la prenotazione attraverso whatsapp al +393464164691 dal 25 giugno al 1 luglio fornendo il nome e cognome di ciascuno dei partecipanti. I presenti allo spettacolo dovranno indossare la mascherina fino al momento del raggiungimento del posto.

L’organizzazione inoltre ha previsto il posizionamento delle sedute in modo da garantire il distanziamento da uno spettatore all’altro di un metro sia lateralmente che frontalmente. Saranno resi disponibili prodotti per l’igiene delle mani per gli spettatori in più punti della Cattedrale in particolare nei punti di ingresso.

Per offrire tuttavia al maggior numero di persone l’occasione di approfondire la vita e il viaggio di san Cataldo, l’evento sarà trasmesso in diretta streaming sulle pagine facebook “Ethra Archeologia e Turismo” e “Polysemi”.

L’evento è parte della rassegna “Rotte letterarie”, ideata e realizzata dalla Amministrazione Melucci nell’ambito del progetto internazionale “Polysemi – Park of Literary travels in Greece and Magna Graecia” . Il progetto, che è finanziato dall’Unione Europea attraverso il programma “Interreg Grecia-Italia”, ha come partner, oltre al Comune di Taranto, il Dipartimento di lettere dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, il Dipartimento di Informatica della Ionian University di Corfù, il Ministero greco della Cultura e dello Sport e la Regione delle Isole Ionie.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)